Pattie Boyd si apre sulle relazioni con George Harrison ed Eric Clapton: “Mi sentirei molto insicuro”

Pattie Boyd ha parlato delle sue tumultuose relazioni con George Harrison ed Eric Clapton in una nuova intervista con Il Telegrafo.

Il modello diventato fotografo è stato sposato con l’ex Beatle dal 1966 al 1977. Boyd ha incontrato Harrison dopo aver ottenuto un ruolo nel film di debutto dei Fab Four, Una notte di una giornata dura. Meno di due anni dopo, i due si sposarono.

Nonostante la sua ambita posizione, Boyd ha detto di provare una “paralizzante insicurezza” durante quella relazione. “Ho dovuto fare un respiro profondo”, ha detto, “e sapere e capire che devo mettere un piede in avanti e muovermi, altrimenti l’universo non mi aiuterà. La gente voleva incontrare George, e vorrebbe incontrare me, e io mi sentirei molto insicuro. E così ho dovuto sforzarmi per tirare fuori ciò che era nascosto dentro di me”.

La loro relazione iniziò a sgretolarsi quando la tensione tra i Beatles iniziò a salire. Secondo quanto riferito, Harrison “ha portato tutto a casa” ed è diventato sempre più “difficile conviverci”. I suoi sbalzi d’umore peggiorarono e portarono Boyd a prendere la decisione di lasciare una “vita ridicola e odiosa” nel 1974.

“È stata una mia decisione estremamente difficile da prendere”, ha aggiunto. “Sentivo che dovevo lasciare George perché le cose stavano davvero sfuggendo di mano. George era solo un George diverso. Eravamo andati in direzioni diverse, fondamentalmente. Ma ci amavamo ancora… E’ solo che penso che volesse aprire le ali e approfittare dell’essere il ragazzo bello, famoso e ricco che era, e vedere cosa provano le ragazze per lui. Un ragazzo dal sangue caldo, perché no, suppongo.

Subito dopo la loro separazione, Boyd iniziò a vedere Eric Clapton. Il chitarrista ha seguito il modello per anni mentre era ancora con Harrison, il suo migliore amico. La coppia si sposò nel 1979 ma la dipendenza da eroina di Clapton pose fine rapidamente anche a quella relazione.

«Be’, non ero più la signora Famoso George o la signora Famoso Eric, quindi chi sono? Non sono nessuno. Nessuno mi conosce, non mi conosco nemmeno”, ha detto. “Ero in un momento critico della mia vita, e così ho visto uno psicoterapeuta che è stato davvero meraviglioso. È stata fantastica. Mi ha guidato fuori da questo pantano di sconforto e gradualmente ho imparato a credere in me stesso.

I suoi commenti arrivano sulla scia del suo nuovo libro, My Life In Pictures, una raccolta di oltre 300 immagini di Boyd che documentano la sua crescita nel vortice del mondo della moda, della Beatle-mania e altro ancora.

Foto di Steve Morley/Redferns/Getty Images

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *