AAP aiuta i pediatri a evitare il burnout con una guida aggiornata

L’American Academy of Pediatrics (AAP) ha recentemente fornito una guida aggiornata sul benessere del medico, in cui hanno discusso del burnout tra i pediatri.

I pediatri non sono immuni dal burnout, secondo l’AAP. La pandemia di COVID-19 ha solo aggiunto fattori di stress che rendono più probabile il burnout. Per combattere questi fattori di stress, l’AAP ha delineato gli sforzi in un rapporto aggiornato, “Salute e benessere del medico”.

Il rapporto affermava che tutte le discipline pediatriche hanno visto un aumento dei tassi di burnout dal 2011 al 2014. I tassi di burnout sono aumentati dal 35,3% al 46,3%.

“Il peso della cura dei bambini che sono malati cronici, disabili, maltrattati, trascurati o comunque vulnerabili dal punto di vista medico può avere un impatto nel tempo”, ha affermato Hilary H. McClafferty, MD, FAAP, autrice principale del rapporto. “Questo può portare a sintomi sovrapposti di affaticamento da compassione, stress traumatico secondario, traumatizzazione vicaria, sofferenza morale, controtransfert e, infine, burnout”

McClafferty ha anche notato che la maggior parte dei pediatri sono donne e che è stato riferito che le donne mediche sperimentano il burnout più spesso dei medici maschi. La ricerca sull’impatto di razza, genere, etnia e altri fattori sul burnout è ancora in corso. In seguito alla pandemia di COVID-19 sono state rilevate lacune nella risposta dei sistemi sanitari.

Nella lotta al burnout, l’AAP raccomanda il supporto sociale, la creazione di misure di consapevolezza e resilienza individuale e il trattamento di condizioni mentali e fisiche che potrebbero non essere affrontate. Nel rapporto è stato sottolineato il debriefing strutturato tra l’équipe medica a seguito di esperienze difficili.

L’AAP ha anche suggerito uno stile di vita sano, il tempo delle vacanze, lo sviluppo di un hobby, una pratica di gratitudine, un social network di supporto, una dichiarazione di missione personale ed esplorare le pratiche mente-corpo.

“Spesso c’è uno stigma nel cercare aiuto, anche tra coloro che di solito consideriamo come aiutanti”, ha detto McClafferty. “Dobbiamo lavorare insieme per assicurarci che i medici ricevano il rispetto, la privacy e l’opportunità di essere ascoltati senza stigma o penalità professionale e continuino a sostenere il benessere dei medici in ogni fase della formazione e della pratica”.

Riferimento

L’American Academy of Pediatrics pubblica una guida aggiornata sul benessere del medico. Accademia americana di pediatria. 24 ottobre 2022. Accesso effettuato il 24 ottobre 2022. https://www.aap.org/en/news-room/news-releases/aap/2022/american-academy-of-pediatrics-releases-updated-guidance-on-physician-wellness/

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *