Aumentano le spese per il turismo interno e le trasferte

ANKARA

Aumentano le spese per il turismo interno e le trasferte

Domestico turismo la spesa è aumentata dell’84%, mentre il numero di viaggiatori è aumentato del 9,5% nel secondo trimestre del 2022 rispetto a un anno fa, secondo i dati del Turco Istituto di statistica (TÜİK).

classe=”cf”>

I turisti nazionali hanno speso 19,7 miliardi di lire turche in aprile-giugno, con una spesa per pacchetti turistici in aumento di oltre il 90% su base annua a 1,6 miliardi di lire.

Nel primo trimestre la spesa nazionale per il turismo si è attestata a 12,2 miliardi di lire, in aumento del 100 per cento rispetto allo stesso periodo del 2021.

La spesa turistica individuale ha mostrato un aumento del 97,7% nel secondo trimestre del 2022 rispetto a un anno fa.

La spesa media per viaggio, che è stata di 1.008 lire nel secondo trimestre del 2021, è stata di 1.727 lire, in aumento rispetto alle 1.383 lire del periodo gennaio-marzo di quest’anno.

I trasporti hanno rappresentato il 37% di tutte le spese, mentre la quota di cibo e bevande è stata del 26,8% e l’alloggio ha rappresentato il 10,4% della spesa dei viaggiatori nazionali.

La spesa per pacchetti turistici dell’8,2% è stata la voce più grande successiva e le spese effettuate prima di mettersi in strada hanno rappresentato lo 0,9% di tutte le spese.

classe=”cf”>

Circa 9,85 milioni di persone hanno effettuato viaggi nel secondo trimestre, con un aumento del 9,5% su base annua, mentre il numero di viaggi è aumentato del 7,3% da un anno fa a 11,4 milioni.

Il numero di pernottamenti, che è aumentato dell’8,9% nel trimestre precedente, è diminuito del 17% su base annua a 74,2 milioni, come mostrano anche i dati.

Il numero medio di pernottamenti è stato di 6,5, in calo rispetto alla media del trimestre precedente di 7,7 e 8,4 nel secondo trimestre dello scorso anno.

Lo scopo principale dei viaggi effettuati dai viaggiatori nel secondo trimestre era visitare i parenti, rappresentando una quota del 63,6%, seguito da viaggi, tempo libero e vacanze al 26,7% e viaggi legati alla salute al 3,4%.

La quota di riunioni di lavoro e viaggi legati a conferenze è stata dell’1,1%.

Secondo i dati TÜİK, circa il 76% di questi viaggiatori è rimasto a casa di parenti o amici, mentre l’8% è rimasto in hotel e l’8,4% a casa propria.

L’anno scorso, i viaggiatori nazionali hanno effettuato un totale di 52,8 milioni di viaggi, con un aumento del 23,2% rispetto al 2020 con il numero di pernottamenti in calo del 2,2% a 45,9 milioni.

La loro spesa è stata di 58,1 miliardi di lire nel 2021, in aumento di oltre l’80% rispetto all’anno precedente e la spesa per i pacchetti turistici è balzata del 171% a 5,1 miliardi di lire. Le spese individuali sono cresciute di quasi il 75% a 53 miliardi nel 2021.

Economia,

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *