Uvalde, Texas: l’agente indagato sulla risposta alla sparatoria ha dato l’ordine di ritardare la violazione della classe


Uvalde, Texas
CNN

Un capitano della polizia di stato del Texas ha cercato di ritardare la fine di una squadra delle forze dell’ordine che entrava nelle aule il massacro delle elementari di Robb ed è ora tra gli indagati dopo un resoconto di qualcuno sulla scena che ha ordinato ai suoi ufficiali di rimanere fuori dalla scuola nella risposta iniziale alla sparatoria, riferiscono fonti alla CNN.

La CNN ha ottenuto una nuova registrazione audio del capitano Joel Betancourt che ordina a una squadra d’attacco di aspettare, più di 70 minuti dopo l’attacco. Betancourt dice che pensava che una squadra più altamente qualificata fosse in arrivo. Separatamente, i promemoria della polizia evidenziano le critiche a Betancourt, un veterano di 15 anni del Dipartimento di pubblica sicurezza (DPS) del Texas.

Memo scritte appena due giorni dopo il massacro del 24 maggio e riviste dalla CNN dettagliano parte del coinvolgimento del DPS nel risposta esitante ma caotica delle forze dell’ordine alla sparatoria a Uvalde, in Texas. Nessuna azione è stata intrapresa contro l’uomo armato o per aiutare le persone intrappolate con lui per 77 minuti a parte un approccio iniziale che è stato interrotto quando ha iniziato a sparare. Diciannove bambini e due insegnanti furono uccisi nel massacro.

“Ho sentito qualcuno gridare, il capitano Betancourt ha detto che tutto il personale del DPS deve essere sul perimetro, non (sic) entrare nell’edificio”, ha dichiarato un tenente del DPS, dopo aver scritto come aveva guidato da circa 40 miglia di distanza a velocità fino a 130 mph per arrivare sulla scena.

Un sergente del DPS ha aggiunto nella sua nota: “Dato che questo era chiaramente contrario all’addestramento stabilito, entrambi abbiamo deciso di entrare nell’edificio in cui si trovava il tiratore”.

Il direttore del DPS, il colonnello Steven McCraw, ha detto alla CNN: “Sì, assolutamente”, quando gli è stato chiesto se Betancourt fosse indagato per aver detto agli agenti di non entrare nel corridoio. “L’IG sta indagando su questo”, McCraw ha detto durante un’intervista improvvisata prima di una riunione il mese scorso.

Betancourt è stato intervistato più volte all’indomani dell’evento e da allora è diventato uno dei sette attuali ed ex ufficiali del DPS sottoposti a ulteriori indagini dall’ispettore generale del DPS, la CNN ha appreso da fonti vicine agli eventi che non sono autorizzate a parlare con i media.

Ha detto agli investigatori di essere arrivato alla Robb Elementary verso le 12:45, pochi minuti prima che l’adolescente armato fosse ucciso, hanno detto le fonti.

«Ehi, questo è il capitano Betancourt della DPS. La squadra che farà breccia deve restare a guardare. La squadra che farà breccia deve restare a guardare”, ha ordinato alle 12:48 del 24 maggio, come si sente nell’audio di una trasmissione radiofonica della polizia catturata dalle telecamere indossate da più agenti.

Nel corso delle indagini, Betancourt ha detto agli investigatori di non essere a conoscenza di prima mano di ciò che stava accadendo, incluso che un’unità tattica specializzata della pattuglia di frontiera, BORTAC, si stava confrontando con l’assassino, secondo fonti a conoscenza dell’indagine. Ha detto di aver emesso l’ordine per la squadra di restare a guardare mentre pensava che un’unità migliore fosse in arrivo, hanno detto le fonti.

Ha detto agli agenti che nessuno ha risposto o seguito il suo ordine, hanno detto le fonti.

I promemoria esaminati dalla CNN e l’audio offrono prove che contraddicono la narrativa ufficiale del DPS secondo cui i suoi ufficiali non hanno mai avuto il controllo o emesso ordini sostanziali. Il direttore del DPS McCraw ha ripetutamente criticato l’allora capo della polizia distrettuale della scuola Pedro “Pete” Arredondo come guidando il “fallimento assoluto” di una risposta. Arredondo ha detto di non vedersi come il comandante dell’incidente.

La CNN ha lasciato messaggi per Betancourt su telefono, e-mail e SMS. Non ha risposto.

Betancourt rimane in servizio attivo con DPS.

DPS ha rifiutato di commentare questa storia.

Due agenti hanno reso conto della risposta iniziale alla sparatoria in cui è stato detto loro di non entrare nella scuola. Gli ufficiali non hanno detto nei loro promemoria quando hanno ricevuto quel messaggio. Betancourt ha detto agli investigatori che ricorda di aver detto agli ufficiali del DPS di stare fuori e formare un perimetro, ma dice che è stato dopo il suo arrivo e lo sceriffo Uvalde Ruben Nolasco gli ha detto che c’erano troppe persone all’interno, secondo le fonti. Nolasco non ha risposto alle richieste di commento della CNN.

I nomi di gli agenti del DPS indagati non sono stati rilasciati pubblicamente. Il coinvolgimento di Betancourt è stato confermato alla CNN da McCraw e altre fonti. Un altro dei sette, Crimson Elizondo, quest’estate ha lasciato la DPS per lavorare nel distretto scolastico di Uvalde ed è stato licenziato dopo che la CNN ha rivelato cosa ha detto e fatto il giorno del massacro.

Betancourt, l’ufficiale più anziano noto per essere indagato sulla risposta fallita delle forze dell’ordine, ha detto agli investigatori che aveva poco a che fare con l’operazione alla Robb Elementary fino a dopo l’uccisione dell’uomo armato, hanno detto alla CNN fonti vicine all’inchiesta.

Le interviste dei giorni immediatamente successivi all’evento, descritte alla CNN da diverse fonti, offrono i primi resoconti diretti degli agenti ora al vaglio dell’ispettore generale.

Betancourt ha detto agli investigatori che aveva un chiaro ricordo di essere a Eagle Pass, in Texas, con altri ufficiali quando la prima telefonata di una sparatoria è arrivata intorno alle 11:50, ha detto, ma non era chiaro quanto fosse grave la situazione. Quando i dettagli sono diventati disponibili, se ne sono andati, Betancourt ha guidato da solo le 60 miglia fino a Uvalde e si è fermato a fare benzina, ha detto.

Betancourt ha detto agli agenti che non aveva una telecamera per il corpo o una dash cam che lo registrasse, secondo le fonti. Ha detto di aver parlato con Nolasco, lo sceriffo di Uvalde, al telefono mentre guidava e di aver sentito un uomo armato barricato nella scuola con “un AK47”, hanno detto le fonti.

Betancourt ha detto agli investigatori di essere arrivato verso le 12:45 e di aver inizialmente pensato che Nolasco fosse il comandante sulla scena poiché era lì fuori dalla scuola.

Più tardi, quando ha visto il capo della polizia del distretto scolastico Arredondo all’interno dopo che l’uomo armato era stato ucciso e gli ha parlato, ha detto agli investigatori che pensava che fosse Arredondo al comando. Arrendo è stato licenziato dal consiglio scolastico di Uvalde ad agosto, e ha sostenuto che dovrebbe essere reintegrato.

A Betancourt è stato chiesto se avesse parlato con qualcuno del motivo per cui non veniva effettuato l’accesso alle aule e lui ha detto di no, hanno detto fonti alla CNN, ricordando solo che si parlava di negoziare con l’assassino.

Ha detto agli investigatori di aver emesso l’ordine di “rimanere in attesa” sulla base delle informazioni di Nolasco e pensando che ci fosse una squadra SWAT migliore che si stava ancora dirigendo verso la scuola, hanno detto le fonti.

Dopo l’adolescente pistolero è stato ucciso dalla squadra BORTACBetancourt ha affermato di essersi concentrato sullo sgombero della scena del crimine e sulla creazione di un posto di comando. Ha detto agli investigatori come ha usato FaceTime per mostrare ai suoi superiori lo stato della scuola dopo la carneficina, hanno detto le fonti che hanno familiarità con le interviste.

In un’intervista successiva, ha detto che non sapeva che ci fossero bambini nell’edificio fino a dopo la violazione, è stato detto alla CNN.

Almeno due agenti hanno detto che è stato Betancourt ad avvisarli dell’attacco in corso alla Robb Elementary, hanno detto alla CNN fonti che hanno familiarità con l’indagine.

Un sergente ha detto di aver ricevuto un messaggio su un incidente di “tiratore attivo” da Betancourt verso le 11:37, sollevando domande sull’affermazione di Betancourt di essere stato coinvolto solo in seguito.

E Victor Escalon, il direttore regionale del DPS per la regione del Texas meridionale che include Uvalde, ha detto che Betancourt gli aveva mandato un messaggio alle 12:09. Quel testo diceva: “Informazioni iniziali a una persona forse un insegnante ha sparato alla testa, un ufficiale ha sparato, un ragazzo ha AK 47, CNU [specialist negotiator team] è stato attivato, il sospetto è barricato. Sono stati schierati soldati che sono medici. Il team di droni sta arrivando”, hanno detto le fonti.

McCraw e altri leader del DPS si sono rifiutati di discutere le indagini interne o di rilasciare informazioni fino al completamento delle indagini su richiesta del procuratore distrettuale locale Christina Mitchell Busbee. La sua indagine penale potrebbe richiedere anni e ha detto che accuserà chiunque abbia commesso un crimine alla Robb Elementary, comprese le forze dell’ordine.

La CNN è in una coalizione di testate giornalistiche denunciare il DPS per i documenti relativi all’indagine, comprese le trasmissioni radio e le riprese del corpo della telecamera menzionate in questa storia, che sono state nascoste ai media e al pubblico.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *