Il Pet Loss Center apre ai Dulaney Valley Memorial Gardens per aiutare con il dolore

TIMONIUM, Md (WMAR) — Per così tante persone, gli animali domestici fanno davvero parte della famiglia e quando muoiono il dolore è intenso.

I Dulaney Valley Memorial Gardens hanno da tempo un cimitero e un santuario per animali domestici dove le famiglie li onorano, ma ora hanno aperto il Pet Loss Center per rendere il viaggio il più semplice possibile. La nuova risorsa viene dedicata questo fine settimana.

“Ci piace pensare agli animali domestici come a una famiglia e se fanno parte della famiglia, abbiamo bisogno di un posto fantastico dove possano dire addio e addolorarsi”, ha affermato Amy Shimp, direttore generale dei Dulaney Valley Memorial Gardens.

Nel 1967, Dulaney ha aggiunto il loro primo giardino commemorativo per animali domestici. Quando quei 3.000 appezzamenti si sono esauriti, nel 2010 è stato creato un nuovo giardino per animali domestici chiamato santuario degli animali domestici e accanto ad esso, il giardino degli amici fedeli dove gli umani possono essere sepolti vicino ai loro animali domestici.

Il Pet Loss Center è l’ultima aggiunta. È stato aperto all’inizio di quest’anno come una struttura per animali domestici a servizio completo e un’impresa di pompe funebri, con una sala di osservazione in cui le persone possono venire a salutare.

“È molto emozionante. La visita dopo che gli animali domestici se ne sono andati è intensa e le persone vengono e il loro legame è davvero incredibile”, ha detto Shimp. “Abbiamo anche un posto dove le persone possono portare i loro altri cani e gatti per dire addio perché anche i fratelli e le sorelle hanno bisogno di piangere”.

Il centro è progettato per dare l’atmosfera di una casa accogliente, caratterizzata da colori tranquilli e rilassanti e mobili confortevoli. L’obiettivo era quello di offrire un ambiente tranquillo e sereno appropriato per i rituali finali e gli addii. Offrono supporto per il dolore, disposizioni per la sepoltura, servizi funebri, rituali, cremazione privata e ricordi commemorativi per tutti gli animali domestici amati, da cani e gatti a lucertole e furetti.

È una risorsa che l’ufficiale cinofilo in pensione del Dipartimento della Difesa Fred O’Neal desidera fosse disponibile quando stava soffrendo per la perdita dei suoi tre cani da lavoro nell’ultimo decennio.

“Avere una struttura come questa avrebbe consentito agli ufficiali o alle persone di venire a rendere omaggio se lo avessero voluto. Questo avrebbe fatto una grande differenza”, ha detto O’Neal.

Il suo primo cane da lavoro è stato Renko.

“È stato il primo con cui hai lavorato. Il primo con cui ti alleni… Il mio cuore è con tutti i miei cani, ma Renko era speciale”, ha detto O’Neal.

Hanno lavorato insieme per anni prima che Renko andasse in pensione e diventasse il cane di famiglia. Quando aveva 16 anni, la sua salute iniziò a peggiorare e O’Neal dovette prendere la dolorosa decisione.

“Il veterinario direbbe: ‘So cosa stai aspettando. Stai aspettando che il cane muoia.’ Ha detto che Renko non passerà. Starà con te finché non prenderai la decisione. Quando ha iniziato a perdere il controllo intestinale, è stato quando l’ho saputo. Ti guardava come ‘Mi dispiace così tanto'”, ha detto O’Neal.

Gli fu consigliato di raggiungere la Dulaney Valley per la sua sepoltura. Offrono sepolture gratuite per la polizia attiva e in pensione e i vigili del fuoco K-9.

“Li tratti come se fossero una famiglia e quando è il loro momento, piangi per loro proprio come faresti con una persona”, ha detto O’Neal.

Avrebbe continuato ad avere altri due cani da lavoro, Senni e Clifford.

“[Senni] era un cane molto affettuoso, molto premuroso”, ha detto O’Neal.

Ha lavorato per la prima volta con Senni prima di accoglierla come animale domestico di famiglia dopo il pensionamento. Era molto legata al figlio di O’Neal, che era fuori al college quando si è ammalata.

“Gli abbiamo chiamato e gliel’abbiamo detto e lui ha detto ‘Sto tornando a casa’… Quando mio figlio è tornato a casa, si è seduto per terra con Senni e Senni è morto tra le sue braccia”, ha detto O’Neal.

Anni dopo, il cane da lavoro Clifford andò in pensione presto e O’Neal lo portò a casa.

“Aveva un sacco di sperma; un tipo di cane molto indipendente”, ha detto O’Neal.

Solo un anno dopo, si ammalò gravemente e aveva bisogno di un’operazione che avrebbe preso la sua qualità di vita, quindi decisero di sopprimerlo.

Tutti e tre stanno riposando insieme al santuario degli animali, che ora si trova accanto al nuovo Pet Loss Center. Sarà dedicato sabato alle 10:00. La cerimonia di benedizione e commemorazione degli animali domestici onora tutti gli animali domestici e i K-9 del servizio sia passati che presenti. La cerimonia si concluderà con il rilascio di una bolla, la piantumazione di un albero commemorativo e l’inaugurazione di una targa dedicata.

Tra gli oltre 4.000 animali domestici sepolti a Dulaney Valley ci sono cani e gatti, un pony, due maialini panciuti, un cincillà, oltre a numerosi uccelli, porcellini d’India e conigli. Altri animali domestici degni di nota includono un cavallo da corsa purosangue, Elray Miss, che correva al Laurel Park Racetrack, un Cairn terrier che è stato nominato miglior terrier al Westminster Dog Show del 1988, e Boomer, un Labrador retriever di ricerca e recupero che è stato chiamato ad assistere nel giorni dopo l’attacco dell’11 settembre al Pentagono.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *