Video: Analisi tecnica del Digital Foundry di Mario + Rabbids Sparks Of Hope

Mario + Rabbids Scintille di speranza
Immagine: Nintendo, Ubisoft

Digital Foundry torna con un’altra analisi tecnica di Switch, e questa volta l’attenzione è concentrata Mario + Rabbids Scintille di speranza.

Da un punto di vista visivo, Oliver Mackenzie di DF sente Sparks of Hope non lo è un’evoluzione tecnica del suo predecessore di cinque anni, che è un “compromesso totalmente equo” dato il “design mondiale più interessante e arene di combattimento più grandi”. Le risorse ambientali di Sparks of Hopes sono apparentemente “più semplici e piatte” e altre aree sono descritte come spogliate.

“Il nuovo gioco sembra ancora ragionevole, ma vorrei che lo stile del titolo originale fosse stato più vicino qui. In definitiva, però, Sparks of Hope è un’avventura più grande, più ampia e migliore del gioco originale. Non è dello stesso tipo di storditore tecnico esclusivo del sistema, ma il suo gameplay e il design sono molto migliorati.”

Per quanto riguarda le basi tecniche, il gioco funziona 900p ancorato e scende a 600 pence in portatile modalità e obiettivi 30 fps. Sebbene sia a 30 fps per la maggior parte del tempo, ha subito alcuni cali di frame rate occasionali fino alla metà degli anni ’20. In confronto, Battaglia del Regno aveva la stessa risoluzione in modalità docked e palmare e funzionava anche a 30 fps per lo più stabili.

Puoi ottenere il riepilogo completo nel video qui sotto e leggere di più Eurogamer:

Mario + Rabbids Sparks of Hope è uscito oggi su Switch. Lo aggiungerai alla tua collezione? Raccontaci di seguito.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *