RPD Mounted Patrol utilizza i cavalli per stabilire relazioni con la comunità

RICHMOND, Virginia (WWBT) – Nel quartiere di Southwood a Richmond, potresti vedere la polizia, ma non sentirai le sirene. Invece, sentirai il suono degli zoccoli sul marciapiede da un diverso mezzo di trasporto della polizia.

Gli ufficiali della pattuglia a cavallo della polizia di Richmond hanno scambiato le loro auto della polizia con una sella e quattro gambe per avere interazioni più positive con le comunità che servono.

“Abbiamo quell’interazione con loro, e poi possiamo iniziare a parlare di altre cose come quello che sta succedendo nella comunità. C’è qualcosa che possiamo fare per loro?” disse il sergente Anthony Paciello, supervisore a cavallo. “Il metallo attorno alle nostre auto è una barriera e i cavalli sono un terreno comune”.

Questi cavalli sono di stanza nelle scuderie sul lato nord di Richmond, ma trascorrono la maggior parte del loro tempo a perlustrare il lato sud della città, la polizia delle aree afferma che non solo hanno assistito a un aumento della criminalità, ma hanno anche rapporti tesi con la polizia.

RPD dice che è normale che le persone si voltino dall’altra parte quando vedono arrivare gli ufficiali, ma oggi le persone che vivono nel quartiere di Southwood le hanno salutate con un sorriso.

“È solo un ruolo diverso”, ha detto l’ufficiale a cavallo Tommy O’Connell. “È solo un’interazione diversa dalla tua interazione quotidiana di cercare di raccogliere informazioni per i rapporti e poi passare alla chiamata successiva e farlo ancora e ancora. Alla fine della giornata è davvero molto più gratificante”.

Taylor Simpson dice che il sentimento è reciproco. Stava portando a spasso il cane quando ha visto i due ufficiali ei loro cavalli di pattuglia.

“Mi ha dato solo un po’ di dopamina, un po’ di serotonina e un po’ di benessere”, ha detto Simpson. “È meno robotico, meno aziendale. È più umano”.

Paciello dice che la maggior parte delle persone associa le unità a cavallo a eventi o parate speciali del fine settimana, ma dice che è abbastanza comune vederle pattugliare i quartieri della città circa cinque giorni alla settimana. È un metodo per costruire relazioni che, secondo lei, è solo un buon senso del cavallo.

“Soprattutto poter parlare con loro faccia a faccia invece di avvicinarsi a un’auto dove sono protetti da vetri antiproiettile. Sembra solo più gradevole”, ha detto Simpson. “Penso che rompa un po’ quella barriera di comunicazione ed è più gradevole; è più vicino in modo che le cose possano effettivamente essere fatte perché c’è una relazione più stretta tra le persone che vivono qui e le persone che hanno il potere di fare qualcosa al riguardo.

Secondo RPD, la Richmond Mounted Patrol è stata fondata nel 1894 ed è una delle unità più antiche del paese nel suo genere.

“Il quadro generale dell’unità di montaggio è che siamo davvero solo ambasciatori della città”, ha detto Paciello.

Uno studio del 2014 dell’Università di Oxford afferma che un ufficiale a cavallo ha sei volte più probabilità di essere avvicinato da un cittadino rispetto a un ufficiale a piedi. L’unità a cavallo incoraggia il pubblico a venire a parlare con loro e ad impegnarsi con i loro cavalli.

Dopo ogni interazione, gli agenti lasciano alle persone una carta collezionabile dei cavalli dell’unità con informazioni su di loro e sulla loro personalità e anche su come mettersi in contatto con la polizia per rafforzare ulteriormente le relazioni nella comunità.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *