Obesità e ictus: esiste un collegamento? Continuate a leggere per scoprirlo

Sebbene l’età sia considerata un fattore di rischio per l’ictus, tuttavia, più di un terzo di tutti gli ictus si verifica nelle persone sotto i 65 anni. E sebbene alcune persone possano essere inclini ad avere un ictus, un peso e uno stile di vita sani sono fondamentali per ridurre il rischio di ictus. ictus.

Gli studi dimostrano che le persone con un indice di massa corporea (BMI) più elevato corrono un rischio maggiore di ictus a qualsiasi età. “Essere in sovrappeso è noto per causare la pressione alta, che è una delle principali cause di ictus. Inoltre, l’eccesso di peso porta alla sindrome metabolica caratterizzata da glicemia alta, colesterolo alto e trigliceridi alti. Maggiori sono i fattori di rischio metabolico di cui le persone soffrono, maggiore è il rischio di ictus”, afferma la dott.ssa Neha Kapoor, consulente senior e capo – Neurology, Asian Hospital, Faridabad.

Nel tempo, queste condizioni possono danneggiare i vasi sanguigni del cervello e del cuore e aumentare il rischio di formazione di coaguli di sangue che potrebbero viaggiare fino al cervello con conseguente ictus.

È probabile che le persone in sovrappeso soffrano di una sindrome metabolica che aumenta il rischio di un ictus, tuttavia sono possibili anche altri collegamenti inspiegabili tra BMI più elevati e ictus. Ciò dimostra che l’obesità da sola può comportare un rischio maggiore di ictus. Pertanto, se sei sul lato più alto della scala, ti consigliamo vivamente di perdere i chili in più.

Il dottor Kapoor annota alcune sane abitudini che possono ridurre il rischio di un ictus. La maggior parte dei fattori di rischio per l’ictus, inclusa l’obesità, sono reversibili. Ciò significa che perdere peso extra e gestire altri fattori di rischio come la glicemia alta può ridurre il rischio di ictus. Perdere peso inizia con uno stile di vita sano che include quanto segue:
Allenamento regolare
Una dose regolare di esercizio avvantaggia le persone di tutte le età, non è solo importante per la perdita di peso, ma è una pietra angolare della salute del cuore. Si consiglia di fare esercizio fisico moderato almeno 150 minuti ogni settimana. Tuttavia, prima di passare a un allenamento intenso, consulta il tuo medico per assicurarti che sia sicuro.
Dieta sana
Seguire una dieta sana ed equilibrata è la chiave per perdere peso e proteggersi dall’ictus. Controllare gli alimenti che aiuteranno a perdere peso e ridurre i fattori di rischio di ictus.
Mangia
• Cibi ricchi di antiossidanti come broccoli, uva
• Piselli, fagioli e altri alimenti ricchi di proteine
• Verdure a foglia come gli spinaci ricchi di fibre
• Alimenti ricchi di grassi omega-3 come salmone, sgombro
• Verdure ricche di fibre come cavolfiori, cavoli
• Latticini come lo yogurt greco

Limitare l’assunzione di troppo sodio, zuccheri aggiunti, cibi fritti e grassi, cibi trasformati, pane bianco, pasta, ecc. In altre parole, mentre è bene mangiare di meno, non morire di fame perché alla fine può farti abbuffare cibo.
Monitora la tua salute
Non importa dove ti trovi sulla bilancia, è essenziale monitorare la tua salute soprattutto se hai la sindrome metabolica o altre condizioni che aumentano il rischio di ictus.
Se soffri di condizioni di salute note, prendi regolarmente i tuoi farmaci e sottoponiti a controlli sanitari regolari.
Infine, è importante che tutte le persone, in particolare quelle in sovrappeso, siano consapevoli dei segni dell’ictus, che includono:
• Un improvviso mal di testa
• Confusione
• Sensazione di vertigini
• Impegnarsi di parole
• Sensazione di debolezza o intorpidimento al braccio, al viso o alla gamba
• Problemi con la deambulazione
Se sospetti di avere un ictus, chiama o visita immediatamente il pronto soccorso più vicino

Perdere chili in più può ridurre il rischio di ictus. Inoltre, funziona anche per migliorare molte delle condizioni secondarie associate all’ictus che contribuiscono agli ictus. “Un BMI superiore a 25 indica che sei sul lato più alto della scala e diventa più alto, aumenta anche il rischio di glicemia alta, colesterolo alto e pressione sanguigna alta. Ognuna di queste condizioni ti espone a un rischio maggiore di ictus”, aggiunge il dottor Kapoor.

Uno stile di vita sano non solo ti aiuta a gestire queste condizioni e a perdere peso, ma aiuta anche a ridurre il rischio di ictus. Ma prima di intraprendere il tuo viaggio verso la perdita di peso, assicurati di consultare il tuo medico per sapere se è sicuro per te.

Leggi tutto il Ultime notizie sullo stile di vita e Ultime notizie qui

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *