Il pitmaster di Oakland Matt Horn risolve la causa con l’ex socio in affari

Matt Horn, proprietario del famoso ristorante di Oakland Horn Barbecue, ha risolto una causa intentata dall’ex socio in affari David Kyuman Kim per le affermazioni secondo cui Kim lavorava gratuitamente ed era stato ingiustamente espulso dall’attività.

Un avvocato di Kim, che è il direttore esecutivo del Center for Comparative Studies in Race & Ethnicity di Stanford, ha confermato a SFGATE che la causa è stata risolta. Un rappresentante di Horn ha affermato che la causa è stata risolta il 12 ottobre, ma ha rifiutato ulteriori commenti. I dettagli della causa sono stati riportati per la prima volta dal San Francisco Chronicle. (SFGATE e il San Francisco Chronicle sono entrambi di proprietà di Hearst ma operano indipendentemente l’uno dall’altro.)

La causa non è l’unica accusa di problemi finanziari che Horn ha affrontato di recente. La settimana scorsa, riportato SFGATE su altri problemi economici che il ristoratore ha dovuto affrontare, comprese fatture non pagate e buste paga rimbalzanti. Corno indirizzato alcune delle preoccupazioni sollevate nella storia in un post di Facebook pubblicato all’inizio di questa settimana.

Nella denuncia di Kim, che è stata depositata nel settembre 2021 e recentemente riesaminata da SFGATE, l’ex socio in affari sostiene che dopo aver incontrato Horn nell’aprile 2019, è diventato una parte indispensabile dei piani aziendali allora fiorenti di Horn, assistendo “con le pubbliche relazioni e coinvolgendo investitori”. Kim afferma anche di aver investito $ 3.000 in cambio di una partecipazione del 5% in Horn Hospitality Group e di essere stato nominato presidente dell’azienda, trascorrendo lunghe ore senza paga. Alla fine gli è stata offerta una “offerta di stipendio modesta” da Horn, che ha rifiutato, secondo la denuncia. Nel giugno 2021, Kim è stato retrocesso dalla sua posizione, afferma, e poi eliminato del tutto dall’attività.

Horn “non ha pagato [Kim] per il suo lavoro come presidente alla sua partenza, o in qualsiasi altro momento, e inoltre non ha rimborsato le spese aziendali ragionevolmente necessarie”, secondo la causa.

Horn Barbecue è stato inaugurato nell’ottobre 2020. In un evento per giornalisti pochi giorni prima dell’inaugurazione, un giornalista di SFGATE ha parlato con Kim del ristorante; all’epoca si rappresentava come il “presidente dell’Hospitality Group”. Un anno dopo, SFGATE ha pubblicato un’altra storia su Horn, che ha fatto riferimento al suo lavoro con Kim. Poco dopo la pubblicazione, un rappresentante di Horn ha inviato un’e-mail al giornalista per dire che Kim non faceva più parte dell’Horn Hospitality Group e che “non era mai stato formalmente il presidente di Horn Hospitality”. Il rappresentante non ha risposto a una richiesta di ulteriori informazioni.

La denuncia chiarisce che Kim crede che il suo ruolo nel successo di Horn sia stato sostanziale. “È difficile immaginare come sarebbe mai stato aperto il ristorante Horn Barbecue, tanto meno nel bel mezzo di una pandemia, senza il duro lavoro e la tenacia della querelante Kim”, secondo la denuncia.

Nota del redattore: questa storia è stata aggiornata alle 15:10 del 20 ottobre per includere la data del recente accordo. La giornalista di SFGATE Susana Guerrero ha contribuito a questa storia.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *