Esperti che raccomandano farmaci dimagranti

Una donna prepara un frullato di frutta nella sua cucinaCondividi su Pinterest
Gli esperti affermano che la dieta e l’esercizio fisico da soli potrebbero non essere sufficienti per la perdita di peso a lungo termine. Anchiy/Getty Images
  • L’American Gastroenterological Association ha pubblicato nuove linee guida che raccomandano la prescrizione di farmaci insieme a cambiamenti nello stile di vita per trattare l’obesità.
  • I funzionari dell’associazione affermano che la dieta e l’esercizio fisico da soli potrebbero non essere sufficienti per ottenere una perdita di peso a lungo termine.
  • Gli esperti affermano che l’obesità infantile, l’infiammazione cronica e la dipendenza da cibo sono alcuni dei fattori che inibiscono il successo a lungo termine dei cambiamenti nello stile di vita.

I farmaci potrebbero essere un elemento importante che manca nel tuo piano di perdita di peso.

Attualmente sono in corso quattro farmaci approvati di recente per il trattamento dell’obesità consigliato dall’American Gastroenterological Association oltre ai cambiamenti nello stile di vita.

I funzionari dell’associazione affermano che i farmaci, se usati insieme ad altri cambiamenti nello stile di vita, tra cui dieta ed esercizio fisico, stanno mostrando risultati più efficaci dei soli cambiamenti nello stile di vita.

Quanto più efficace?

Uno studio condotto insieme alle raccomandazioni ha riportato queste riduzioni della perdita di peso in base alla percentuale di peso corporeo rispetto a un gruppo di controllo.

Dott. Eduardo Grunvaldautore di uno studio e direttore medico del programma di gestione del peso presso la UCSan Diego Health, ha spiegato in a comunicato stampa che questi farmaci funzionano trattando una malattia biologica, non problemi di stile di vita.

Tassi di obesità negli Stati Uniti sono aumentati negli ultimi 20 anni dal 30% a quasi il 42%, portando a complicazioni di salute, secondo gli autori dello studio.

“L’uso di farmaci come opzione per aiutare con la perdita di peso può migliorare le complicazioni legate al peso come dolori articolari, diabete, fegato grasso e ipertensione”, ha detto Grunvald.

Dott.ssa Amy Leeil chief medical officer presso Lindora Weight Loss and Wellness Clinics nel sud della California, ha detto a Healthline che ci sono molti fattori che influenzano il modo in cui le persone perdono peso.

“Dalla mia esperienza, la dieta e l’esercizio fisico da soli potrebbero non essere sufficienti”, ha detto.

Lee spiega che ci sono molti altri fattori che possono svolgere un ruolo nel rendere difficile la perdita di peso.

Ecco alcuni dei fattori più comuni che dice di aver incontrato nel suo lavoro.

Obesità infantile

Lee dice che se qualcuno è cresciuto in sovrappeso fin dall’infanzia, la sua base metabolica lo ha già preparato per un viaggio di perdita di peso più difficile nell’età adulta.

Infiammazione cronica

L’infiammazione è una condizione di base della salute che potrebbe essere correlata al sovrappeso o potrebbe essere associata a una condizione medica non correlata che mantiene il corpo in uno stato di infiammazione, afferma Lee.

“Condizioni come diabete, dolore cronico, artrite, insonnia (solo per citarne alcuni) possono essere molto infiammatorie, il che può cambiare il modo in cui il corpo immagazzina carburante e grasso”, spiega.

Cambiamenti ormonali legati all’età

Lee ha affermato che le interruzioni ormonali che si verificano quando i nostri corpi invecchiano possono avere un impatto diretto sul nostro metabolismo.

I cambiamenti potrebbero essere “semplici” in quanto la diminuzione degli ormoni sessuali correlata alla menopausa femminile o all’andropausa maschile.

“Ma altri ormoni che potrebbero essere interrotti includono gli ormoni tiroidei che svolgono anche un ruolo nel metabolismo”, ha detto Lee.

Impatto dell’aumento della tecnologia

“Dato che sempre più persone dipendono dalla tecnologia, la complicazione potrebbe essere una maggiore sedentarietà che si traduce in meno attività e aumento del compiacimento, della noia e degli effetti della salute mentale”, ha detto Lee.

“Le persone possono diventare più stanche e demotivate in generale per continuare a seguire un programma di perdita di peso o anche per uscire per fare cose”, ha aggiunto.

Giovanna IflandPh.D., FACN, amministratore delegato di Food Addiction Reset LLC, dice a Healthline che “il motivo principale per cui le persone non possono perdere peso è che viviamo in una cultura obesogenica”.

Ifland afferma che nella cultura moderna, gli alimenti trasformati sono ovunque e siamo circondati dalla stimolazione della dipendenza, afferma il dottor Ifland.

“Gli alimenti trasformati agiscono sul cervello come droghe d’abuso portando alla perdita di controllo sugli impulsi”, afferma. “In assenza di controllo degli impulsi, le persone li mangiano impotenti. La dieta e l’esercizio fisico non lo correggono”.

Inoltre, Ifland afferma che i programmi di perdita di peso potrebbero effettivamente peggiorare la dipendenza limitando le calorie, il che risveglia gli impulsi di ricerca di cibo nel cervello della paura della fame.

Non sei solo se i cambiamenti nello stile di vita non funzionano per la perdita di peso a lungo termine.

Lee dice che “i farmaci non sono per tutte le persone, ma se aiutano, allora uno dovrebbe abbracciarlo”.

Ecco alcuni dei suoi consigli quando si considerano i farmaci per curare l’obesità.

Fare domande

Sapere cosa stai prendendo è fondamentale per il tuo percorso di benessere.

“I pazienti dovrebbero capire quali classi di farmaci sono disponibili ed essere ben informati sui potenziali effetti collaterali e controindicazioni”, afferma Lee.

“Questi sono tutti farmaci da prescrizione, quindi è necessario sedersi con il proprio medico per esaminare i dettagli di ciascuna opzione”, osserva.

Ad esempio, dice Lee, “alcuni dei farmaci sono puramente stimolanti e altri potrebbero aiutare ad alterare il modo in cui metabolizziamo il cibo”.

Rimani realistico

Ifland aggiunge che nessun singolo farmaco può curare una dipendenza da cibo trasformato che potrebbe contribuire all’obesità.

Ifland aggiunge che ci sono anche altre cose da considerare:

  • Non appena il farmaco viene interrotto, il peso torna.
  • Gli effetti collaterali possono essere gravi, quindi i farmaci non possono essere continuati indefinitamente.
  • Le compagnie di assicurazione non possono pagare i farmaci dimagranti a tempo indeterminato.
  • L’effettiva perdita di peso potrebbe essere piccola rispetto al disagio degli effetti collaterali del farmaco.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *