United Airlines afferma che il lavoro ibrido guiderà la domanda futura

Skift Take

Scott Kirby dello United e Brian Chesky di Airbnb sono degli strani compagni di letto. Entrambi ritengono che i modelli di lavoro ibridi porteranno a cambiamenti permanenti nel modo in cui operano le rispettive società.

Dennis Schal

Ricordi quando l’industria aerea ha abbracciato le preoccupazioni esistenziali all’inizio della pandemia su un calo dei viaggi d’affari e si è chiesto come i viaggi di piacere potrebbero colmare il divario?

Durante la telefonata sugli utili del terzo trimestre di mercoledì, i funzionari della United Airlines hanno espresso ottimismo sul fatto che i viaggi d’affari sarebbero quasi sicuramente ripresi in futuro dai livelli attuali, ma hanno propagandato i vantaggi “permanenti”, comprese le nuove efficienze, che gli attuali ambienti di lavoro ibridi hanno creato per il compagnia aerea.

“C’è stato un cambiamento strutturale permanente nella domanda per il tempo libero a causa della flessibilità consentita dal lavoro ibrido”, ha affermato il CEO Scott Kirby.

Il direttore commerciale Andrew Nocella ha detto agli analisti che le tradizionali depressioni della domanda il martedì e il mercoledì e il traffico festivo distribuito oltre un fine settimana o diversi giorni consentirebbero allo United di operare un “programma di punta inferiore”, portando a “incrementi di efficienza davvero enormi”.

“Penso [it is] un’opportunità davvero interessante per lo United in quanto passa da un programma molto intenso a qualcosa che è meno raggiunto”, ha detto Nocella.

Anche “le vacanze secondarie sono incredibilmente forti, non solo le vacanze primarie”, ha aggiunto.

Nocella ha affermato che “il costo marginale di un ASM (disponibile miglio del sedile) a febbraio è molto diverso da quello di luglio”.

Kirby ha riconosciuto che il pessimismo è dilagante sull’economia globale, ma diversi fattori aiuteranno l’industria aerea, inclusa la United, a “superare quei venti contrari”.

Kirby ha citato i “cambiamenti strutturali permanenti” creati dagli ambienti di lavoro flessibili.

“E indipendentemente da ciò che pensi che la domanda per i viaggi d’affari alla fine tornerà al 100 percento o qualcosa di meno, quasi sicuramente da qui aumenterà”, ha detto Kirby.

Alla fine ci sarà un ulteriore vantaggio perché l’industria aerea globale è attualmente del 10-15% più piccola rispetto al prodotto interno lordo pre-Covid a causa di una varietà di fattori, tra cui la carenza di piloti, la carenza di consegne di aeromobili e i vincoli aeroportuali, ha affermato Kirby.

Un aumento dei viaggi di piacere e dell’efficienza delle compagnie aeree legate alla domanda repressa o a accordi di lavoro flessibili non renderanno lo United di per sé completo, sebbene la compagnia aerea stia assistendo a “un’incredibile forza” dai viaggiatori che prenotano posti in pullman e dalla cabina Premium Plus, ha affermato Nocella .

“La natura più orientata al tempo libero di alcune delle Polaris [business class] il traffico oggi vola a una resa inferiore rispetto a quella tradizionalmente in quella cabina”, ha affermato Nocella. “Quindi, quando tornerà alla normalità, per quanto veloce o lento avvenga, continuerà a fornire, penso, più vento in poppa in avanti”.

La United ha dichiarato durante il terzo trimestre di aver superato le aspettative degli analisti su “ricavi operativi, costi unitari e margine operativo rettificato”. Il fatturato operativo della compagnia aerea nel terzo trimestre di 12,9 miliardi di dollari è stato del 13,2% in più rispetto al periodo comparabile del 2019.

L’utile netto del terzo trimestre dello United di $ 942 milioni, quasi il doppio di quello dello stesso periodo di un anno fa, ma ancora ben al di sotto degli oltre $ 1 miliardo di profitti che ha generato nel terzo trimestre del 2019.

Lo United ha affermato che prevede che il suo margine operativo nel quarto trimestre del 2022 supererà per la prima volta i valori del 2019.

Kirby ha detto che avrebbe scommesso che molti degli analisti o degli investitori che hanno ascoltato gli utili della società mercoledì “hanno fatto un viaggio in più o due quest’anno perché puoi lavorare da remoto per un paio di quei giorni”.

Kirby ha aggiunto: “Questa non è una domanda repressa. È la nuova normalità”.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *