Pensieri su questa giornata mondiale dell’etica

Oggi è il Global Ethics Day, una giornata in cui si riconosce il ruolo fondamentale che l’etica gioca nel corretto funzionamento delle imprese e della società. Quest’anno è un giorno di commemorazione particolarmente toccante per me poiché ho scelto di ritirarmi dal mio ruolo di CEO dell’Institute of Management Accountants, posizione che ho ricoperto per 15 anni. In qualità di capo dell’organizzazione globale leader per i professionisti della contabilità e della finanza, sapendo come l’etica influisce sul modo in cui vengono condotti gli affari e come gli affari a loro volta influiscono sulla società, ho sottolineato l’importanza dell’etica nel processo decisionale aziendale. Una delle decisioni etiche più importanti che le organizzazioni e i leader contabili e finanziari devono attualmente affrontare è se implementare o meno un programma ESG (ambientale, sociale e di governance). In qualità di CEO responsabile nei confronti di molteplici stakeholder, inclusi dipendenti, consiglio di amministrazione, membri e comunità globali in cui operiamo, considero i programmi ESG come un’apertura di spunti e strade per la strategia in un mondo che cambia.

Non tutti nel mondo degli affari condividono i miei sentimenti o vedono un collegamento tra ESG ed etica, ma i recenti disastri climatici, i disordini sociali e l’estrema disuguaglianza hanno chiaramente dimostrato che il business ha una certa responsabilità nel risolvere i problemi emergenti e nel ridurre al minimo i contributi ai problemi esistenti. Risultati da Barometro della fiducia 2022 di Edelman può fungere da campanello d’allarme per gli scettici ESG, poiché Edelman ritiene che il pubblico desideri che le aziende si impegnino con le questioni sociali e ritiene che le aziende siano le più attrezzate per apportare miglioramenti in queste aree. Il pubblico ha riposto la sua fiducia nelle imprese per agire in modo etico e per essere responsabili di qualcosa di più di un tradizionale conto economico. È arrivato il momento del reporting ESG.

Le grandi aziende S&P 500 hanno già riconosciuto gli obiettivi ESG come fondamentali per le loro operazioni. Nel 2021 il Centro per la qualità dell’audit ha rilevato che il 95% delle società S&P 500 ha fornito informazioni ESG al pubblico. Queste aziende vedono un collegamento diretto tra ESG ed etica nella mente dei consumatori e sanno che i consumatori tengono conto della trasparenza ESG nelle proprie decisioni di acquisto. Ma non è solo la percezione dei consumatori a guidare i report ESG. La pandemia di Covid-19 ha evidenziato come le imprese dipendano da società ben funzionanti che forniscono input come strade e infrastrutture, istruzione pubblica e assistenza sanitaria. Quando questi input vengono testati, come lo erano durante il culmine del Covid-19, le aziende hanno difficoltà a funzionare, tanto meno a raggiungere gli obiettivi di crescita e redditività. È qui che convergono ESG ed etica. Il lungo termine è diventato l’immediato.

In questa fase della rivoluzione ESG, la domanda non è “dovrebbe” ma piuttosto “come” un’organizzazione può dare un senso con sicurezza ed etica al panorama di reporting esterno ESG e raccogliere informazioni significative dai propri sistemi di dati interni. Finora le divulgazioni sono state in gran parte volontarie e le informazioni fornite sono disparate e confuse. Ma nuove regole SEC, proposto nel marzo 2022, mira a fornire maggiore trasparenza agli investitori e al pubblico, in particolare per quanto riguarda le questioni legate al clima. Anche le organizzazioni trarranno vantaggio dal reporting ESG poiché la ricerca di McKinsey collega direttamente il reporting ESG al miglioramento del valore aziendale. UN Trimestrale McKinsey 2019 l’articolo descrive esattamente in che modo ESG si collega a un flusso di cassa migliorato e ad altri impatti positivi sull’attività. “Dalla nostra esperienza e ricerca, ESG si collega al flusso di cassa in cinque modi importanti: (1) facilitando la crescita della top-line, (2) riducendo i costi, (3) riducendo al minimo gli interventi normativi e legali, (4) aumentando la produttività dei dipendenti e ( 5) ottimizzare gli investimenti e le spese in conto capitale”, affermano gli autori di McKinsey.

I CFO, che sono responsabili della gestione e della governance di bilancio, sono spesso incaricati di implementare la rendicontazione ESG con poche risorse per guidarli in questo enorme compito. IMA ha recentemente offerto a Dichiarazione di posizione sull’informazione e sulla gestione aziendale sostenibile con principi per guidare i CFO responsabili dell’integrazione dei criteri ESG nel reporting. I principi si applicano indipendentemente dal contesto normativo in evoluzione. Questa guida può essere utile per i CFO che hanno la responsabilità di garantire che le informazioni ESG siano affidabili, utilizzabili e significative per l’azienda e che i dati siano eticamente solidi e rappresentino accuratamente la missione dell’organizzazione. In mezzo a una carenza di talenti in tutto il mondo, un forte senso di missione coinvolge i dipendenti e funge da strumento di fidelizzazione.

Guidare l’organizzazione IMA negli ultimi 15 anni mi ha lasciato un forte senso di responsabilità per il suo futuro. Portare avanti la missione di IMA di far progredire la professione di contabilità gestionale significa garantire che l’etica sia al primo posto nel processo decisionale. In questa Giornata mondiale dell’etica, sono ottimista per il futuro perché l’importante lavoro di IMA nelle aree dell’etica e dell’ESG sarà in corso e sostenuto dal nostro consiglio globale e dal suo prossimo CEO. Non vedo l’ora di vedere gli impatti positivi che ne deriveranno e sono grato di aver avuto l’opportunità di rendere l’etica e gli ESG parte del mio impegno per far progredire la professione.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *