Netflix punta al mercato pubblicitario televisivo globale come prossimo affare da interrompere

  • Lo streaming di scommesse giganti sul nuovo servizio supportato dalla pubblicità del 30% in meno
  • Il mercato pubblicitario televisivo globale ha un valore stimato di 153 miliardi di dollari
  • ‘Grande mossa’ in un ambiente inflazionistico – consulente
  • Il servizio supportato da pubblicità verrà lanciato negli Stati Uniti, in altri 11 mercati il ​​19 novembre

19 ottobre (Reuters) – Netflix Inc (NFLX.O) ha sconvolto l’industria dell’intrattenimento globale circa una dozzina di anni fa con un servizio di streaming video che ha reso i palinsesti televisivi di rete e i tempi di proiezione dei film quasi irrilevanti.

Ora, Netflix sta puntando all’ultima bobina del business della pay TV: il suo pool stimato di 153 miliardi di dollari di entrate pubblicitarie globali.

La società e alcuni analisti vedono il suo nuovo servizio più economico supportato da pubblicità, dettagliato in modo roseo relazione trimestrale martedì, come un modo per aumentare le entrate mentre i clienti tagliano le spese in mezzo alla depressione economica. Man mano che il pubblico della TV si riduce, diventa meno attraente per gli inserzionisti e un obiettivo pruriginoso per Netflix da interrompere.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Reed Hastings, co-amministratore delegato di Netflix, ha affermato che l’intuizione gli è venuta dopo aver ascoltato di recente l’ex Disney (DIS.N) Il CEO Bob Iger descrive la TV tradizionale come una marcia verso un precipizio.

“Quello che ho sottovalutato è stato proprio l’impatto sugli inserzionisti”, ha detto Hastings durante un’intervista video sulla performance e le prospettive di Netflix nel terzo trimestre. Le azioni dell’azienda sono aumentate del 14% dopo che prevedeva di acquisire 4,5 milioni di clienti nel quarto trimestre.

“Sono solo in grado di raggiungere un minor numero di persone e la fascia demografica tra i 18 e i 49 anni è (in calo) anche più veloce del calo della pay TV. Quindi questo è ciò che sta davvero alimentando il ciclo, è che … crollo di TV lineare come veicolo pubblicitario.”

Netflix prevede di lanciare una versione supportata dalla pubblicità del suo servizio negli Stati Uniti e in altri 11 paesi a novembre. Avrà un prezzo di $ 6,99 al mese negli Stati Uniti, o il 30% in meno rispetto al suo livello base senza pubblicità e conterrà circa cinque minuti di pubblicità all’ora.

Alla fine, Netflix, che ora opera in più di 190 paesi in tutto il mondo, mira a fornire pubblicità “personalizzata”, proprio come raccomanda consigli di visualizzazione personalizzati.

Il direttore finanziario Spencer Neumann ha affermato che il nuovo servizio farà soldi nel tempo, ma ha avvertito: “Sarà piuttosto piccolo fuori dai cancelli”.

Alcuni analisti di Wall Street hanno affermato che la versione supportata dalla pubblicità del servizio Netflix potrebbe invogliare alcuni abbonati esistenti sensibili al prezzo a passare all’opzione meno costosa.

Ciò potrebbe benissimo funzionare a suo vantaggio in un momento di volatilità economica.

“Sebbene il cambiamento strategico possa cannibalizzare il suo mercato esistente, in particolare al livello di $ 9,99, è una grande mossa in questo ambiente inflazionistico, in cui le famiglie continuano a razionalizzare le loro scelte di streaming”, ha affermato Fred Boxa, direttore associato della società di consulenza Arthur D. Little.

Se Netflix riesce a farcela, le entrate dalla versione del servizio supportata dalla pubblicità e da un addebito in arrivo per gli abbonati per la condivisione dei propri account, potrebbero compensare eventuali carenze da un livello di streaming a basso prezzo, ha affermato Haris Anwar, un anziano analista con Investing.com.

L’analista di PP Foresight Paolo Pescatore ha affermato che l’adozione da parte di Netflix della pubblicità potrebbe potenzialmente infliggere un duro colpo alle reti televisive e alle emittenti che fanno affidamento sulla pubblicità come principale fonte di reddito.

“Questo potrebbe rivelarsi l’ultimo chiodo nella bara per quei giocatori”, ha detto Pescatore.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Reportage di Dawn Chmielewski e Lisa Richwine a Los Angeles; Segnalazione aggiuntiva di Tiyashi Datta; Montaggio di Kenneth Maxwell

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *