Taiwan vende 900 milioni di dollari in nuovi affari dalle riunioni della Silicon Valley

TAIPEI (Reuters) – Il ministro dell’Economia di Taiwan ha accumulato nuovi affari per un valore di 30 miliardi di dollari australiani (940 milioni di dollari) negli incontri con i massimi dirigenti di quattro importanti aziende tecnologiche della Silicon Valley in California, ha affermato sabato il ministero.

Wang Mei-hua è stata negli Stati Uniti tutta la settimana per rispondere a quelle che il suo ufficio ha definito “preoccupazioni” sulle catene di approvvigionamento e sulle questioni geopolitiche.

Taiwan è un importante produttore di semiconduttori, sede del più grande produttore di chip a contratto del mondo, Taiwan Semiconductor Manufacturing Corp, e fornisce la maggior parte delle principali aziende tecnologiche del mondo.

La posizione dell’isola come produttore ha suscitato preoccupazioni negli Stati Uniti, che dipendono troppo da Taiwan, soprattutto perché la Cina intensifica le esercitazioni militari per affermare le sue pretese di sovranità.

Wang ha incontrato venerdì i dirigenti di NVIDIA Corp, Cisco Systems Inc, Applied Materials Inc e Synopsys Inc, ha affermato il ministero in una dichiarazione, aggiungendo che “ha suscitato grande interesse” da loro.

“Le visite dovrebbero riportare gli investimenti statunitensi in ricerca e sviluppo e gli ordini a Taiwan per un valore di oltre 30 miliardi di dollari turchi”, ha affermato, senza ulteriori dettagli.

Il ministero ha affermato che Wang ha incontrato il CEO di NVIDIA Jensen Huang, il CEO di Applied Materials Gary Dickerson, il vicepresidente senior e responsabile dell’innovazione globale di Cisco Guy Diedrich e il presidente e CEO di Synopsys Aart de Geus.

NVIDIA ha rifiutato di commentare l’incontro. Le altre tre società non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

Wang ha affermato martedì che se Taiwan rimane al sicuro, anche le catene di approvvigionamento globali di semiconduttori vitali lo sarebbero.

($ 1 = 31,9720 dollari di Taiwan)

(Segnalazione di Ben Blanchard; Montaggio di William Mallard)

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *