Le migliori destinazioni che ancora applicano i requisiti di ingresso Covid per i viaggi

I viaggiatori di tutto il mondo saranno sollevati nell’apprendere che le restrizioni all’ingresso dovute al COVID-19 stanno diventando sempre più l’eccezione piuttosto che la regola nel mondo post-pandemia.

Questo autunno, gli americani con tutte le vaccinazioni richieste hanno effettivamente una scelta di 190 paesi da visitare senza sottoporsi a test COVID-19 o quarantena.

Tuttavia, ecco un breve elenco di paesi che hanno ancora restrizioni Covid-19:

Hong Kong

Hong Kong di recente restrizioni di viaggio allentate, abolendo il suo oneroso obbligo di quarantena. I visitatori sono comunque tenuti a risultare negativi al Covid-19 più volte, anche prima della partenza, e devono autocontrollarsi per alcuni giorni evitando i luoghi pubblici come pub e ristoranti.

Giappone

Il Giappone è ora completamente aperto ai turistituttavia, l’ingresso nel Paese richiede la documentazione di una vaccinazione COVID-19 o un risultato negativo del test PCR ottenuto entro 72 ore dalla partenza.

Cina

La Cina è il paese asiatico più rinomato che è ancora vietato ai turisti a causa di una politica zero-COVID.

Bermuda

Le Bermuda sono un’altra destinazione popolare con restrizioni di viaggio per i viaggiatori di età superiore ai 2 anni, ma viaggiare lo sarà più facile dal 25 ottobre in poi, poiché non saranno richiesti test pre-viaggio, arrivo o giorno 4. I non residenti che non sono immunizzati devono comunque fornire una prova accettabile dell’assicurazione sanitaria di viaggio per poter entrare nel paese.

Qatar

Il Qatar è un’altra famosa destinazione mediorientale che sta ancora applicando le restrizioni del coronavirus in vista della Coppa del Mondo 2022, che inizierà il mese prossimo.

Prima di recarsi in Qatar, i cittadini statunitensi devono sottoporsi a un test PCR negativo (48 ore) o test antigenico rapido (24 ore).

stati Uniti

Gli Stati Uniti hanno abbandonato il requisito dei test, ma richiedono comunque che tutti i visitatori internazionali lo abbiano prova di vaccinazione. La data per porre fine a questa regola è ancora sconosciuta.

I viaggiatori non vaccinati potrebbero incontrare maggiori difficoltà rispetto ai viaggiatori vaccinati questo autunno, come alcune delle principali destinazioni, tra cui Anguilla, Brasile, Cile, Dominica, Giappone, Perù, Spagna ed Emirati Arabi Unitirichiedere a questi visitatori di risultare negativi al test per il COVID-19 prima dell’arrivo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *