Le relazioni aiutano il basket maschile John Carroll a garantire trasferimenti chiave con l’avvicinarsi della stagione – News-Herald

Ci sono lezioni da imparare nella vita.

Ascolta mamma.

Luke Chitone l’ha fatto e, poiché l’ha fatto, oggi è al John Carroll.

Innanzitutto, un flashback della scorsa primavera. Chicone, uno dei più grandi giocatori di basket maschi di Mentor, e sua madre Bridgette erano in viaggio di reclutamento a Fort Lauderdale, in Florida, a Nova Southeastern, uno dei migliori programmi di basket della Divisione II della nazione. Chitone aveva trascorso il suo primo anno alla Youngstown State ma si stava trasferendo. Chione è rimasto colpito da Nova Southeastern.

Luke Chicone di Mentor passa contro Dover il 3 marzo 2021. (Tim Phillis ??

“Mi mancavano due secondi dall’impegnarmi sul posto”, ha detto Luke, che aveva programmato visite all’Ashland University e John Carroll.

Entra la mamma, alias Bridgette Chicone, che era una star del basket al VASJ, e ha giocato alla Division I Robert Morris prima di trasferirsi a John Carroll, dove suo padre Mike stava svolgendo la sua leggendaria carriera di allenatore di basket.

“Gli ho detto: ‘Non puoi fare questo a queste persone”, ha detto Bridgette. “Devi presentarti alle visite.”

Luke ha seguito una visita ad Ashland e poi alla JCU. Le visite si sono svolte poco prima di Pasqua, quando l’intera famiglia si è riunita nella casa di famiglia di Mike Moran e sua moglie a Chester Township.

Durante la riunione delle vacanze, Luke ha riprodotto un video per la famiglia e alla fine ha dichiarato la sua intenzione di partecipare e suonare per i Blue Streaks.

“Non ne avevo idea”, ha detto Bridgette della decisione di suo figlio. “E’ stato solo sollievo. Siamo così contenti di poter vedere i suoi giochi, che i miei genitori possano vederlo giocare. Sarà surreale vedere il nome di mio padre in campo e guardare Luke giocare”.

Il fratello di Bridgette è Pete Moran, il capo allenatore di basket maschile di John Carroll. Per quanto riguarda il campo di reclutamento di Pete?

“Ogni parola ha colpito nel segno”, ha detto Luke. “Ho pensato, ‘Questa è casa.’ “

Sono quel tipo di storie – non Pete Moran e il suo staff che perlustrano l’elenco del portale di trasferimento NCAA alla ricerca di talenti – che ha riunito quella che potrebbe essere una delle classi più grandi nella storia degli sport di Blue Streaks.

Quando la JCU colpirà il legno duro per il suo primo allenamento di basket maschile il 15 ottobre alle 7:00, ci saranno più di 10 volti di notizie – inclusi sette trasferimenti molto pubblicizzati – che si uniranno a quelli del roster esistente. Tutti vengono a University Heights sulla base dei rapporti costruiti negli anni con lo staff tecnico.

Alcune di queste relazioni sono ovvie: la più ovvia sono i legami familiari di Chicone. Nello staff tecnico di Pete ci sono anche i suoi fratelli Pat e Matt. Alcune delle relazioni non sono così ovvie. Ecco alcune delle loro storie:

Il primo impegno di trasferimento è stato Jerry Higgins di VASJ, un giocatore diplomato che ha trascorso quattro anni al The Citadel mentre studiava per diventare chirurgo ortopedico. Si è impegnato nel programma di Moran la scorsa estate, ma le cose hanno iniziato a mettersi a posto un anno prima, nell’estate del 2021.

Higgins trascorse quell’estate alla JCU lavorando come stagista nel dipartimento di biologia dell’università. Pat Moran ha reclutato Higgins prima di impegnarsi a suonare alla Cittadella, quindi una relazione era già in atto. C’era anche un dettaglio che il personale della JCU aveva quasi perso.

“Non sapevo nemmeno che fosse nel campus”, ha detto Pete.

Alla fine, Higgins fece una visita agli uffici di basket vicino a Mike Moran Court, ma Higgins aveva un anno rimanente al The Citadel. Quando Higgins ha mantenuto un incarico di due anni come assistente laureato nel dipartimento di biologia della JCU, ha deciso di continuare a giocare anche approfittando di una stagione in maglia rossa per infortuni al The Citadel e della rinuncia NCAA COVID-19 che ha consentito ai giocatori un extra stagione da giocare.

Con Higgins pronto a unirsi ai Blue Streaks, ha messo gli occhi su Chione. Quando Higgins era un senior al VASJ, ha giocato in una squadra che ha affrontato Chitone e i Cardinals. Mentor ha vinto quella partita, ma è stato assicurato un fattore di familiarità e rispetto tra i due giocatori. Anni dopo, Higgins e Chicone giocheranno come compagni di squadra.

Da sinistra, Luka Eller, Luke Chicone, Luke Frazier e Connor O'Toole erano compagni di squadra dell'AAU durante gli anni delle scuole medie e medie.  (inviato)
Da sinistra, Luka Eller, Luke Chicone, Luke Frazier e Connor O’Toole erano compagni di squadra dell’AAU durante gli anni delle scuole medie e medie. (inviato)

“Gene è stato probabilmente il mio più grande reclutatore”, ha detto Chicone, che ha giocato in una squadra AAU alle elementari con artisti del calibro di futuri compagni di squadra della JCU Luka Eller e Luke Frazier di Lake Catholic e Connor O’Toole di Gilmour. “Continuava a dirmi: ‘Giochiamo insieme. Facciamolo.’ “

La prima settimana dopo che il nome di Chitone era sul portale di trasferimento, ha parlato con 20-25 programmi con 10-15 offerte sul tavolo prima di stabilirsi su JCU.

Nel frattempo, ha ricevuto un’altra telefonata – dall’ex cattolico del lago dell’Ohioan Luke Frazier, che ha iniziato la sua carriera universitaria presso l’Università di Dayton. Frazier era così ansioso di parlare con Chitone – alla fine è diventato il terzo trasferimento di divisione I della JCU – ha usato un vecchio telefono cellulare a conchiglia per effettuare la chiamata dopo che lo schermo del suo smartphone si è rotto.

“Mi stava dicendo: ‘Sono pronto per suonare al John Carroll. Andiamo insieme. C’è anche Luka’», disse Chicone.

Luka come in Luka Eller, che ha recitato insieme a Frazier a Lake Catholic. Eller – un’ala di 6 piedi-7 che si è trasferita dalla Miami University – è il capocannoniere di tutti i tempi di Lake con 2.001 punti. Detiene anche voti scolastici per i punti in una stagione (576) e la maggior parte dei rimbalzi in una carriera (1.003).

Le relazioni precedenti aiutano a mettere in moto Eller e Frazier diretti alla JCU. Chad Frazier – il padre di Luke ed ex allenatore di basket per ragazzi al West Geauga – era l’allenatore di football del college junior di Pete Moran quando Pete frequentava il West G. Quando Pete era un insegnante al Lake Catholic e insegnava lezioni di salute, le matricole Eller e Frazier erano i suoi studenti.

“C’è sempre quel legame personale con loro”, ha detto Moran di Eller e Frazier.

Quando Henry Raynor – un posto di 6 piedi-7 di St. Ignatius che ha trascorso un anno all’Hillsdale College – è stato il quinto trasferimento a unirsi ai Blue Streaks che ha messo in moto l’ennesima aggiunta. Will Yontek ha giocato in prima linea con Raynor all’Ignatius. Dopo un anno a Marietta, Yonteck ha deciso di tornare nel nord-est dell’Ohio e si è unito al suo compagno di scuola superiore alla JCU.

E l’ennesimo trasferimento – Erik Stern dal gesuita Walsh – è stato decisivo quando Pat Moran ha reclutato Stern al liceo. Stern, una star multi-sport al Walsh, si unisce ai Blue Streaks dopo essersi trasferito dallo Stato del Michigan, dove era un lanciatore.

Con un elenco aggiornato in atto, Pete Moran sa che il lavoro per la stagione 2022-23 è appena iniziato. Due parole – famiglia e sacrificio, ha detto – definiranno questa stagione e oltre dopo un 8-16 in una stagione. Comprendeva un record di 2-13 all’ultimo posto nella Ohio Athletic Conference.

“C’è talento, ma dove vanno a posto i pezzi? Dove sono alcune carenze che hanno, quali sono le cose che fanno davvero bene? Qual è il loro QI nel basket?” disse Pete Moran. “Non è necessariamente mettere in campo i cinque migliori ragazzi, sta mettendo in campo i migliori cinque ragazzi che giocano bene insieme. E quanto bene ci gelatinizziamo come famiglia? Sarà l’ostacolo più grande”.

I nuovi giocatori e quelli di ritorno ci stanno lavorando da giugno con allenamenti in sala pesi, sessioni di palestra aperta e partite di campionato estivo. Tutto inizia il 15 ottobre con il primo allenamento della squadra. Nessuno è più ansioso e curioso di vederlo svolgersi del capo allenatore.

“Ci sono molti punti interrogativi e sono buoni punti interrogativi”, ha detto Moran. “Ma comunque, non ho mai allenato Luke Chicone. Non ho mai allenato questi nuovi ragazzi, queste matricole. Non so quali pulsanti premere, come rispondono a determinate cose”.

È tempo di scoprirlo.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *