L’FSB russo ne arresta otto per l’esplosione del ponte in Crimea

MOSCA, 12 ottobre (Reuters) – Il Servizio di sicurezza federale russo (FSB) ha dichiarato mercoledì di aver arrestato cinque russi e tre cittadini ucraini e armeni per l’esplosione che ha danneggiato il ponte sulla Crimea sabato scorso.

L’FSB ha affermato che l’esplosione è stata organizzata dall’intelligence militare ucraina e dal suo direttore, Kyrylo Budanov. L’ordigno esplosivo è stato spostato dall’Ucraina alla Russia attraverso Bulgaria, Georgia e Armenia, ha affermato l’FSB.

L’FSB, che è il principale successore del KGB dell’era sovietica, ha anche affermato di aver impedito gli attacchi ucraini sia a Mosca che nella città di Bryansk, nella Russia occidentale.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

L’Ucraina non ha confermato ufficialmente il suo coinvolgimento nell’esplosione del ponte, ma alcuni funzionari ucraini hanno celebrato i danni.

L’esplosione sul ponte lungo dodici miglia ha distrutto una sezione del ponte stradale, bloccando temporaneamente il traffico stradale. Ha anche distrutto diverse autocisterne di carburante su un treno diretto verso la penisola annessa dalla vicina Russia meridionale.

Il ponte, un progetto di prestigio aperto personalmente dal presidente russo Vladimir Putin nel 2018, era diventato logisticamente vitale per la sua campagna militare, grazie ai rifornimenti alle truppe russe che combattevano nell’Ucraina meridionale attraverso di esso.

Le forze russe hanno lanciato attacchi missilistici di massa contro le città ucraine, comprese le forniture di energia. Lunedì, in una riunione televisiva del Consiglio di sicurezza russo, Putin ha affermato che gli attacchi erano una rappresaglia per l’esplosione del ponte in Crimea, che secondo lui era stata organizzata dai servizi segreti ucraini.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Segnalazione di Reuters; montaggio di Guy Faulconbridge

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *