L’Ucraina promette di rafforzare le sue forze armate dopo i grandi attacchi aerei russi

  • Attacchi nelle città ucraine durante l’ora di punta di lunedì
  • Dodici morti e decine di feriti
  • Zelenskiy dopo la chiamata di Biden: la difesa aerea è la priorità numero 1

KIEV, 11 ott (Reuters) – L’Ucraina ha promesso di rafforzare le sue forze armate dopo che la Russia ha lanciato i suoi più grandi assalti aerei alle città dall’inizio della guerra, costringendo migliaia di persone a fuggire nei rifugi antiaerei e spingendo Kiev a fermare le esportazioni di elettricità in Europa.

I missili hanno colpito le città di tutta l’Ucraina lunedì mattina, uccidendo 12 persone e ferendo decine di persone, mentre penetravano in incroci, parchi e siti turistici.

Le esplosioni sono state segnalate a Kiev, Lviv, Ternopil e Zhytomyr nell’Ucraina occidentale, Dnipro e Kremenchuk al centro, Zaporizhzhia nel sud e Kharkiv nell’est, hanno detto funzionari ucraini.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Lo sbarramento di dozzine di missili da crociera sparati da aria, terra e mare è stata l’ondata di attacchi aerei più diffusa per colpire lontano dalla prima linea, almeno dalle raffiche iniziali del primo giorno della guerra, il 24 febbraio.

Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato attacchi “massicci” a lungo raggio dopo un attacco al ponte che collega la Russia alla penisola di Crimea annessa nel fine settimana e ha minacciato ulteriori attacchi in futuro se l’Ucraina dovesse colpire il territorio russo.

L’ucraino Volodymyr Zelenskiy ha parlato lunedì con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e in seguito ha scritto su Telegram che la difesa aerea era la “priorità numero 1 nella nostra cooperazione in materia di difesa”.

“Faremo di tutto per rafforzare le nostre forze armate”, ha detto in un discorso di lunedì sera. “Renderemo il campo di battaglia più doloroso per il nemico”.

Biden ha detto a Zelenskiy che gli Stati Uniti forniranno sistemi avanzati di difesa aerea. Il Pentagono ha dichiarato il 27 settembre che avrebbe iniziato a fornire il National Advanced Surface-to-Air Missile System sul prossimi due mesi o giù di lì.

Gli attacchi di Mosca hanno indotto migliaia di ucraini a correre verso i rifugi antiaerei mentre risuonavano le sirene dei raid aerei.

Zelenskiy ha detto che 12 persone sono state uccise e i funzionari hanno riferito di decine di feriti dopo gli assalti.

Gli attacchi sono stati deliberatamente programmati per uccidere persone e mettere fuori uso la rete elettrica ucraina, ha detto. Il suo primo ministro ha riferito che 11 importanti obiettivi infrastrutturali sono stati raggiunti in otto regioni, lasciando parti del paese senza elettricità, acqua o riscaldamento.

Mentre cercava di porre fine ai blackout, L’Ucraina ha fermato le esportazioni di elettricità all’Unione Europea, in un momento in cui il continente sta già affrontando l’impennata dei prezzi dell’energia elettrica che ha alimentato l’inflazione, ostacolato l’attività industriale e causato bollette dei consumatori alle stelle.

Il presidente degli Emirati Arabi Uniti, un membro del gruppo di produttori di petrolio noto come OPEC+ che la scorsa settimana ha respinto gli Stati Uniti annunciando forti tagli la scorsa settimana, si recherà in Russia martedì per incontrare Putin e spingere per una “de-escalation militare “, ha riferito l’agenzia di stampa statale degli Emirati Arabi Uniti WAM.

CONTRATTI DI BATTAGLIA

Gli attacchi aerei del Cremlino arrivano tre giorni dopo che un’esplosione ha danneggiato il ponte che aveva costruito dopo aver preso la Crimea nel 2014. La Russia ha incolpato l’Ucraina e ha definito “terrorismo” l’esplosione mortale.

“Lasciare tali atti senza una risposta è semplicemente impossibile”, ha affermato Putin, sostenendo altri attacchi non specificati alle infrastrutture energetiche russe.

L’Ucraina, che vede il ponte come un obiettivo militare a sostegno dello sforzo bellico della Russia, ha celebrato l’esplosione senza rivendicarne la responsabilità.

Con le truppe che hanno subito settimane di battute d’arresto sul campo di battaglia, le autorità russe hanno dovuto affrontare le prime critiche pubbliche sostenute a casa della guerra, con i commentatori della televisione di stato che chiedevano misure sempre più severe.

Dall’inizio di settembre, le forze ucraine hanno fatto irruzione attraverso le linee del fronte e riconquistato il territorio.

Putin ha risposto ordinando la mobilitazione di centinaia di migliaia di riservisti, proclamando l’annessione dei territori occupati e minacciando ripetutamente di usare armi nucleari.

Sabato, il ministero della Difesa russo ha nominato il generale Sergei Surovikin, che ha ottenuto consensi in Siria, comandante delle forze russe in Ucraina. Una campagna aerea russa in Siria ha aiutato il governo a schiacciare i suoi nemici.

La Russia afferma che sta conducendo una “operazione militare speciale” in Ucraina per liberarla dai nazionalisti e proteggere le comunità di lingua russa. L’Ucraina e l’Occidente descrivono le azioni della Russia come una guerra di aggressione non provocata.

Le esplosioni di lunedì hanno squarciato un enorme cratere vicino a un parco giochi per bambini in uno dei parchi più frequentati del centro di Kiev. I resti di un apparente missile furono sepolti, fumando nel fango. Altre raffiche hanno colpito di nuovo la capitale più tardi in mattinata.

Il ministero della Difesa ucraino ha dichiarato nel suo aggiornamento serale che la Russia ha organizzato almeno 84 attacchi missilistici e aerei e le difese aeree dell’Ucraina hanno distrutto 43 missili da crociera e 13 droni.

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato di aver raggiunto tutti gli obiettivi previsti.

Reuters non ha potuto verificare in modo indipendente gli account sul campo di battaglia.

Il primo ministro ucraino Denys Shmyhal ha promesso di ripristinare le utenze il più rapidamente possibile.

In un altro segno di possibile escalation, il più stretto alleato di Putin, il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, ha affermato di aver ordinato alle truppe di schierarsi insieme alle forze russe vicino all’Ucraina, che ha accusato di pianificare attacchi alla Bielorussia con i suoi sostenitori occidentali.

La Russia ha utilizzato la Bielorussia come base di partenza all’inizio della guerra, ma Lukashenko non ha inviato le sue truppe.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Reporting da parte degli uffici Reuters; scrittura di Costas Pitas;

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *