Punteggio Alabama vs. Texas A&M, takeaway: il numero 1 Tide sopravvive a malapena all’assenza di Bryce Young per battere Aggies

Combattendo contro un attacco inefficiente e un’unità di squadre speciali con prestazioni scadenti, il numero 1 dell’Alabama ha superato di poco il Texas A&M a Tuscaloosa, in Alabama, per mantenere viva la sua stagione perfetta e vendicare la sconfitta stradale dell’anno scorso contro gli Aggies. In vantaggio per 24-20 alla fine del quarto quarto, i Crimson Tide hanno difeso sulla linea di porta negli ultimi secondi della partita quando il passaggio del quarterback di Aggies Haynes King dalla linea delle 2 yard è caduto incompleto con il tempo che ticchettava.

King, che ha sostituito l’infortunato QB Max Johnson, ha portato il gioco fino al fischio finale guidando il Texas A&M con un furioso drive da 10 giochi e 69 yard. Tuttavia, la difesa dell’Alabama ha resistito nell’ultima giocata poiché i Tide sono sopravvissuti al loro più grande spavento della stagione fino a questo punto.

Il running back dell’Alabama Jahmyr Gibbs è stato il protagonista dello spettacolo, raccogliendo 167 yard totali per una squadra che ha lottato in modo offensivo dietro il QB Jalen Milroe. Sostituendo il vincitore dell’Heisman Trophy 2021 Bryce Young, che si è seduto per una distorsione alla spalla subita contro l’Arkansas, Milroe ha completato solo 12 dei 19 passaggi per 111 yard con un intercetto e due fumble; entrambi i fumble portarono direttamente ai touchdown del Texas A&M. Tuttavia, Milroe ha anche corso per 83 yard chiave su 17 carry e ha lanciato tre touchdown per aiutare a stimolare l’attacco di Bama nei momenti chiave.

King ha corso per salvarsi la vita per gran parte del gioco poiché il sette davanti di Tide era implacabile. È stato licenziato tre volte e si è affrettato 14 volte con il linebacker della star dell’Alabama Will Anderson Jr., il giocatore dell’anno della preseason della CBS Sports, ottenendo otto di quelle pressioni. King alla fine completò solo 25 dei 46 passaggi per 253 yard con due touchdown e un pick.

Quel tipo di prestazione difensiva del Tide era necessario considerando quanto fossero sciatti con il calcio. Oltre agli errori di Milroe, anche RB Jase McClellan ha perso un fumble. In totale, la palla che ha colpito il suolo tre volte ha portato a 17 punti per gli Aggies. In combinazione con una prestazione irregolare del kicker del Bama Will Reichard – che ha segnato un field goal da 50 yard poco prima dell’intervallo ma ha sbagliato da 47 yard alla fine del terzo quarto e 35 yard a metà del quarto – il Tide ha mantenuto gli Aggies in gioco fino ad oltranza.

“È stata una grande vittoria per la nostra squadra”, ha detto Saban durante la trasmissione dopo la partita. “Avevamo molte avversità da superare, soprattutto con Bryce che non poteva giocare. Jalen ha fatto delle buone giocate, ma non abbiamo avuto consistenza in attacco”.

Ecco i più grandi takeaway della SEC di sabato sera sul thriller in prima serata della CBS.

Gibbs ha salvato la giornata

L’assenza di Young probabilmente significa che non diventerà il secondo due volte vincitore di Heisman nella storia. Potrebbe essere ingiusto, ma è la realtà dato il talento che esiste nel football universitario. Un caso può essere fatto per Gibbs, però.

Il trasferimento dalla Georgia Tech è stato il punto focale dell’offesa in Alabama e non c’era nulla che i primi sette di Texas A&M potessero fare al riguardo. Il giovane di Dalton, in Georgia, aveva una media di 7,3 iarde per trasporto e ha tagliato il centro della difesa di Aggie come un coltello caldo nel burro. È stato il tipo di performance che alzerà le antenne degli elettori che non hanno prestato molta attenzione a Gibbs in questa stagione.

Questo gioco è stato uno degli incontri più attesi dell’anno. Per Gibbs avere quel tipo di prestazione considerando i limiti offensivi di Tide è esattamente ciò di cui un running back ha bisogno per guadagnare considerazione.

La marea si è diretta verso i guai

A ogni squadra, anche un contendente al titolo nazionale come l’Alabama, è concesso un mulligan. Questo è stato per il Tide una vittoria della settimana 2 sul Texas. La partita di sabato era la versione da golf di uno stinco a destra che ha colpito un albero, è rimbalzato sul sentiero del carrello e in qualche modo è atterrato sul green. Bama è andato via con una vittoria, ma non commettere errori, è diretto nella zona di pericolo. La cosa più problematica è che potrebbe farlo con Milroe, che non ispirava esattamente fiducia.

L’Alabama si dirige al Rocky Top il prossimo fine settimana per affrontare un attacco del Tennessee che ha appena perso 40 per strada alla LSU. I Volunteers hanno segnato sui loro primi quattro possedimenti nella Death Valley, solo una partita dopo aver trascorso 60 minuti interi senza punti contro la Florida. Una cosa è che l’Alabama offra a Texas A&M ogni possibilità di vincere la partita. Dopotutto, gli Aggies non hanno esattamente uno dei reati più potenti del paese. Il Tennessee lo fa e gioca così velocemente che può trasformare una partita di lato in pochi minuti.

Che sia con Milroe o Young, che potrebbe non essere al 100% anche se gioca, l’ultima cosa di cui l’Alabama ha bisogno è entrare in una situazione sulla strada in cui deve assolutamente trovare la end zone per rimanere in gioco. A meno che non accada qualcosa di miracoloso da qui a sabato pomeriggio a Knoxville, nel Tennessee, sembra essere così.

King ha giocato a squarciagola

King è stato nominato quarterback titolare degli Aggies nel campo autunnale in ciascuno degli ultimi due anni, ma la sua carriera non è andata esattamente come previsto. Ha subito un infortunio di fine stagione nel primo quarto di una partita della seconda settimana dell’anno scorso ed è stato messo in panchina dopo la seconda partita di Texas A&M quest’anno per molteplici errori.

Contro l’Alabama, King ha giocato abbastanza bene dietro una linea offensiva porosa. Stava notevolmente zoppicando sul drive finale della partita, ma è comunque riuscito a segnare 5 su 9 (escluso uno spike) per 46 yard senza avere un timeout nella tasca posteriore. Questo è il tipo di performance che farebbe sorridere Jonathan Moxon di “Varsity Blues”. La sua performance non ha avuto lo stesso finale hollywoodiano, ma si merita un sacco di meriti per aver lasciato tutto sul campo sul palco più importante della sua carriera.

Bama alla grande

I giochi esplosivi fanno un’enorme differenza nel football universitario e sono il motivo principale per cui l’Alabama ha ottenuto la vittoria sul Texas A&M. The Tide ha strappato 13 giocate in esecuzione di 10 o più yard – di cui quattro di 25 o più yard – che rappresentavano 212 delle loro 288 yard in corsa. Ciò ha ammorbidito la difesa di Aggies abbastanza da dare a Milroe almeno un po’ di spazio di manovra nel gioco di passaggio e ha aiutato ad aprire alcune finestre per permettergli di lanciare i suoi tre passaggi di touchdown.

L’Alabama sarebbe scappato con la vittoria senza quelle giocate? Probabilmente no. Il coordinatore offensivo Bill O’Brien merita un sacco di meriti per aver mantenuto onesta la difesa di Aggie con un attacco veloce multidimensionale che ha mantenuto gli Aggies onesti.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *