L’AIEA afferma che la creazione di una zona di sicurezza nucleare intorno alla centrale elettrica ucraina è “imperativo urgente”

  • La centrale nucleare di Zaporizhzhia ha perso energia sabato, ha annunciato il direttore generale dell’AIEA.
  • L’impianto è passato ai generatori diesel di riserva a seguito dei bombardamenti dei combattimenti nell’area.
  • La creazione di una zona di sicurezza è “un imperativo assoluto e urgente”, ha affermato il direttore generale dell’AIEA.

Sabato il direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha avvertito che la creazione di una zona di sicurezza intorno alla centrale nucleare di Zaporizhzhia è “un imperativo assoluto e urgente” dopo che i combattimenti tra Ucraina e Russia hanno portato la centrale a perdere l’ultima linea elettrica esterna rimasta.

I bombardamenti di artiglieria hanno danneggiato la linea dopo la mezzanotte di sabato e hanno portato l’impianto a passare a generatori diesel di emergenza con una fornitura di carburante limitata, direttore generale dell’AIEA Rafael Mariano Grossi ha detto in un comunicato stampa.

I generatori hanno una potenza sufficiente per 10 giorni e l’IAEAN ha affermato che “sono in corso sforzi per aumentare le scorte di carburante disponibili per i generatori diesel”, ha affermato Grossi.

“La ripresa dei bombardamenti, che colpisce l’unica fonte di energia esterna dell’impianto, è tremendamente irresponsabile”, ha affermato Grossi nella nota. “La centrale nucleare di Zaporizhzhya deve essere protetta”.

I combattimenti a Zaporizhzhia sono aumentati negli ultimi giorni dopo che la Russia ha dichiarato la provincia, così come altre tre province ucraineuna parte della Russia il 30 settembre. Anche Kiev ha rivendicato le forze russe rapito il direttore generale della ZNPP durante i recenti combattimenti nella regione.

Una fonte continua di energia è necessario per raffreddare i reattori e prevenire una fusione nucleare. Il rischio di un disastro nucleare è già passato Forze ucraine riluttanti combattere a Zaporizhzhia.

Grossi ha annunciato che si recherà in Ucraina e Russia per parlare sia con il presidente Volodymyr Zelenskyy che con la Federazione Russa sulla creazione di una zona di sicurezza e protezione nucleare per prevenire un “incidente nucleare”.

I bombardamenti intorno alla ZNPP, la più grande centrale nucleare d’Europa, erano stati causati in precedenza danno all’esterno degli edifici, ha innescato il potere disconnessionie ha causato un potere parziale spegnimento.

Ad agosto, Zelenskyy ha affermato che i bombardamenti russi vicino alla ZNPP ha quasi causato un “disastro da radiazioni” dopo che la struttura ha perso energia e ha dovuto passare a generatori di riserva.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *