La Corea del Nord lancia un sospetto missile balistico, afferma il primo ministro giapponese



CNN

La Corea del Nord ha lanciato due missili balistici a corto raggio dall’area di Munchon, nella provincia di Kangwon, verso le acque al largo della costa orientale della penisola, ha detto domenica ai giornalisti il ​​capo di stato maggiore congiunto della Corea del Sud.

I missili sono stati lanciati domenica tra l’1:47 e l’1:53 ora locale, secondo il ministro della Difesa giapponese Toshiro Ino.

Entrambi i missili sono caduti fuori dalla Zona Economica Esclusiva del Giappone, ha aggiunto Ino.

Si stima che il primo missile abbia volato per circa 350 chilometri, o 217 miglia, a un’altitudine massima di circa 100 chilometri, o 62 miglia, secondo Ino. Il secondo ha percorso più o meno la stessa distanza.

Ino ha notato che non ci sono state segnalazioni di danni alle navi in ​​mare, ma il ministero della Difesa sta ancora analizzando i dettagli e indagando sul tipo di missili lanciati, inclusa la possibilità che fossero missili balistici lanciati da sottomarini.

L’esercito della Corea del Sud ha rafforzato la sua sorveglianza e vigilanza e ha mantenuto un atteggiamento di piena prontezza cooperando strettamente con gli Stati Uniti, hanno affermato i capi di stato maggiore congiunti del paese.

Questo è il 25° lancio di missili quest’anno, secondo il conteggio della CNN, che include missili balistici e da crociera. L’ultimo lancio è avvenuto giovedì quando la Corea del Nord ha lanciato due missili balistici a corto raggio, l’ultimo di una serie di lanci nelle ultime due settimane.

La guardia costiera giapponese ha incaricato le navi di prestare attenzione alle informazioni e di non avvicinarsi a nessun oggetto caduto in mare. Ha inoltre chiesto alle navi di segnalare tutte le informazioni pertinenti.

Martedì, La Corea del Nord ha lanciato un altro missilesenza preavviso, che ha sorvolato e superato il Giappone, costringendo il Giappone ad avvertire i suoi cittadini di rifugiarsi.

Il missile martedì ha viaggiato nel nord del Giappone nelle prime ore del mattino e si ritiene che sia atterrato nell’Oceano Pacifico. L’ultima volta che la Corea del Nord ha lanciato un missile balistico sul Giappone è stato nel 2017.

Il segretario di Stato americano Antonio Blinken ha avvertito se la Corea del Nord continua “su questa strada” di provocazione dopo il lancio del missile balistico martedì, “aumenterà solo la condanna, aumenterà l’isolamento e aumenterà i passi che vengono presi in risposta alle loro azioni”.

Gli Stati Uniti imposto nuove sanzioni Venerdì, a seguito dei recenti test di missili balistici nordcoreani, hanno affermato il Tesoro e il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

La Corea del Nord di solito lancia i suoi missili nelle acque al largo della penisola coreana, rendendo il volo di martedì sul Giappone notevolmente più provocatorio.

L’aggressiva accelerazione dei test sulle armi ha suscitato allarme nella regione, con gli Stati Uniti, la Corea del Sud e il Giappone che hanno risposto con lanci di missili ed esercitazioni militari congiunte. Gli Stati Uniti hanno anche ridistribuito una portaerei nelle acque vicino alla penisola, una mossa che le autorità sudcoreane hanno definito “molto insolita”.

Il Giappone ha lanciato una forte protesta contro la Corea del Nord attraverso la sua ambasciata a Pechino, ha detto Ino.

Giovedì, le navi da guerra statunitensi, sudcoreane e giapponesi hanno eseguito un’esercitazione di difesa missilistica nel Mar del Giappone, la Comando USA-Indo-Pacifico detto in una dichiarazione.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *