Giardinaggio autunnale: come sfruttare al meglio il tuo compost

I nostri contenitori per il compostaggio stanno iniziando a traboccare mentre spremiamo quanta più spazzatura possibile. Il mucchio sprofonda, ma mai abbastanza velocemente quando abbiamo così tante cose da fare in questo momento.

Inizia controllando quali progressi ha fatto la spazzatura sul fondo della compostiera. Se non l’hai svuotato in primavera, potresti trovare qualcosa di buono che puoi rimuovere e mettere in borsa per la prossima primavera o utilizzare immediatamente. Se c’è del materiale parzialmente marcito, perché non lasciarlo marcire completamente usandolo come condimento per arbusti rotondi o stendendolo come pacciame sul terreno nudo.

Dovresti quindi avere spazio per più rifiuti da giardino. I fagiolini e i fagiolini formano un mucchio enorme, quindi dopo aver rimosso e sgranato i baccelli troppo grandi, impilare il tutto in strisce alte circa 20 cm. Le potature erbacee verdi delle aiuole sono altrettanto ingombranti, quindi tratta tutto questo allo stesso modo. Regolare la falciatrice rotativa in alto, usarla come un distruggidocumenti e far scorrere la macchina sopra la pila. Il mucchio risultante si ridurrà drasticamente e probabilmente riuscirai a inserirlo nella compostiera. Dovrebbe decomporsi rapidamente.

Il tosaerba ovviamente non può gestire steli e rami più spessi e legnosi e se il diametro è di 3 cm o più stretto, un distruggidocumenti farà il trucco. Per quantità relativamente piccole alcuni distruggidocumenti elettrici sono abbastanza economici. In alternativa, puoi usare troncarami o cesoie per tritare piccole quantità, ma è abbastanza laborioso. Alcuni frammenti possono essere mescolati con i rifiuti verdi nel composter, ma funzionano anche come pacciame per le piante perenni.

Non vorrai distruggere le potature di rosa spinosa o uva spina e ci sono gli steli che sono troppo spessi per un trituratore, quindi potresti costruire una siepe morta. Questa è un’unità aperta a marciume lento che è più adatta per una parte fuori mano o ombreggiata del giardino. Crea la siepe morta della dimensione che desideri. Amo coltivare le rose, quindi ho bisogno di una siepe morta piuttosto grande. Affondare i pali a 45-50 cm di distanza lungo il perimetro e intrecciare fili di edera, salice o qualsiasi altro stelo flessibile tra i pali per fungere da muro di sostegno. Quindi riempilo con rifiuti legnosi difficili da compostare. La siepe morta marcisce molto lentamente ed è un ottimo rifugio per la fauna selvatica. Una volta ho visto che un riccio si era stabilito.

Nella compostiera mescolare in uno o due cestini per l’erba nella parte superiore dei rifiuti nella compostiera. Questo sigilla tutto bene e qualsiasi erba tagliata in più può essere utilizzata anche per la pacciamatura. Non aggiungere il compost esaurito dai vasi al cumulo di compost poiché questo non fa nulla per il mucchio. Molto meglio spargere sul terreno.

Pianta della settimana

I cinorrodi della Rosa rubiginosa, radica dolce, sono di un rosso brillante, lucente e quest’anno sembrano particolarmente abbondanti e attraenti. Gli uccelli non sono molto entusiasti di loro, quindi possiamo goderci i fianchi per un po’ di tempo a venire. Sebbene caduche, le foglie non sono ancora tutte cadute e conservano ancora il loro profumo di mela dopo la pioggia.

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *