Che cos’è lo Stonewalling (e perché è dannoso per le relazioni)?

Poche cose sono così frustranti come essere ignorate nel bel mezzo di una discussione. Questa dannosa mancanza di comunicazione ha un nome: ostruzionismo. Si verifica quando un partner si spegne e si rifiuta di comunicare o esprimere sentimenti, ed è abbastanza comune durante conflitti nelle relazioni. Consideralo un meccanismo di difesa.

“Evitare i conflitti è comune. Stonewalling è un modo per evitare conflitti. È anche un modo per rimanere “giusti” nella tua testa”, afferma il terapista matrimoniale e familiare autorizzato Celeste Labadie, LMFT. “Potreste dover affrontare il fatto che le vostre supposizioni siano sbagliate. E questo è difficile anche per gli uomini”.

IMPARENTATO: I 5 stili di conflitto e quando usarli nella tua relazione

Labadie distingue tra ostruzionismo e occupare spazio in questo modo:

“Quando qualcuno si prende spazio per calmarsi, è chiaro al proprio partner. Dicono: ‘Sono troppo arrabbiato, ho bisogno di trovare un po’ di spazio. Torno tra un’ora.’ Stonewalling, d’altra parte, è qualcuno che non dice niente. Smettono di parlare. Dicono che non ne parleranno più. Lascia la possibilità di riparazione fuori dal tavolo”, afferma Labadie.


Perché le persone Stonewall


Ci sono molte ragioni per cui le persone ricorrono all’ostruzionismo, anche se alla fine non è utile per la loro relazione.

“Spesso è radicato nella mancanza di fiducia e volontà di essere onesti e diretti nell’articolare i propri sentimenti. La reazione può derivare da paura della vulnerabilità — evitare del tutto una conversazione invece di permettersi di essere vulnerabili e discutere di bisogni o ferite”, secondo il coach della comunicazione Kelly Whitaker.

“È principalmente un comportamento appreso. Di solito qualcuno ha visto uno dei suoi genitori praticare l’ostruzionismo. È anche legittimato o rappresentato nei film come qualcosa che fanno gli uomini (sebbene lo facciano anche le donne)”, aggiunge Labadie.


Perché lo Stonewalling è dannoso


Le persone che ostacolano il conflitto possono essere terrorizzate dal conflitto e vedere il loro comportamento come un’opzione migliore rispetto alla lotta. Ma rimanere in silenzio può effettivamente ritorcersi contro.

“Non risolverà il conflitto, lo prolungherà. L’incapacità di riconoscere apertamente un conflitto si presterà a un risentimento prolungato, che può aggiungere tensione e, in definitiva, compromettere la relazione”, afferma Whitaker. “Non è un modo salutare né efficace per risolvere i problemi, è semplicemente evitamento. I problemi non scompaiono se li eviti, crescono. Una relazione non può prosperare senza una comunicazione aperta e alla fine finirà se non viene affrontata e risolta”.

Essere sul lato ricevente dell’ostruzionismo fa sentire il tuo partner invisibile e poco importante. Secondo Labadie, un partner stanco di essere ostacolato potrebbe rinunciare a cercare di riparare il conflitto e soddisfare i propri bisogni emotivi altrove.

“Inoltre, la persona che sta ricevendo un muro di pietra avrà probabilmente un genitore che ha anche ostacolato l’altro genitore. Sembrerà familiare e torneranno ai propri metodi di protezione dell’infanzia”, ​​aggiunge.

E quando entrambi i partner iniziano a fare affidamento sui meccanismi di coping che usavano da bambini, stanno limitando la possibilità di una risoluzione positiva dei conflitti.


Come affrontare lo Stonewalling se lo stai facendo


Se sei una persona che ricorre all’ostruzionismo in situazioni di stress, niente panico. Puoi imparare nuove abitudini, anche se la comunicazione non è facile.

IMPARENTATO: Modi approvati dagli psicologi per migliorare le tue capacità comunicative

“Se sei tu a fare ostruzionismo, il primo passo è sviluppare la consapevolezza del comportamento. Quindi, quando vuoi chiudere ed evitare il tuo partner, dì loro: “Sono consapevole di voler chiudere”. Ciò consente al tuo partner di rimanere presente e aperto”, suggerisce Labadie.

Se le cose si fanno troppo intense per te, ti consiglia di chiedere al tuo partner una pausa di 30 minuti. Vorrai assicurarti di tornare. Ad esempio, puoi dire qualcosa come

“Penso che sia meglio se faccio una passeggiata. Tornerò tra 30 minuti e vorrei che provassimo ancora a parlarne”.

Whitaker suggerisce di utilizzare le affermazioni “I” per impostare il tono per una comunicazione di mentalità aperta: usare affermazioni “tu” e puntare il dito renderà solo il tuo partner sulla difensiva, il che può farti chiudere ulteriormente. Raccomanda inoltre di avvicinarsi alla comunicazione con l’intenzione di comprendere e farsi capire.

Ricorda che la pratica rende perfetti. Ci vuole tempo per disimparare una vita di abitudini comunicative inutili.

“Se la paura e l’ansia ostacolano una condivisione emotiva aperta, pratica. Esercitati a condividere con gli amici, con un professionista, davanti allo specchio. Più ti eserciti, più facile diventerà. In alternativa, più viene evitato, più difficile sarà e più fredda potrà diventare la relazione”, afferma Whitaker.


Cosa fare se il tuo partner ti sta ostacolando


Ora, diciamo che sei tu quello che viene ostacolato. Ci sono alcune cose che puoi fare, ma devi essere disposto ad affrontare il problema come una squadra. È importante fare del comportamento di ostruzionismo il problema piuttosto che il partner che lo fa, dice Labadie.

IMPARENTATO: Come gestire un argomento di relazione

“Affrontali direttamente, con calma e onestamente. Sii disposto a dare un nome al comportamento e al modo in cui influisce su di te e sulla relazione”, consiglia Whitaker. “Chiedi al tuo partner ostruzionista se c’è qualcosa che puoi fare per supportarlo nell’imparare a condividere più apertamente e lavorare insieme per stabilire uno spazio compassionevole e non giudicante per la condivisione di entrambe le parti”.

Ecco come può andare a finire durante una discussione, secondo Labadie. Se noti che il tuo partner inizia a chiudersi o ad allontanarsi, dì qualcosa come:

“Immagino che tu stia iniziando a chiuderti o a sentirti sopraffatto dalla rabbia, sono vicino?”

“Questo dà al partner il tempo di valutare e chiarire. Potrebbero uscire dal comportamento e diventare consapevoli e prendere una nuova strada “, dice. Questa tecnica è abbastanza delicata da aiutare entrambi i partner a mettere in pausa e reindirizzare la conversazione.

Mentre ti sforzi per affrontare l’ostruzionismo nella tua relazione e costruire abitudini di comunicazione più sane, vorrai stabilire dei limiti. L’ostruzionismo è potenzialmente abbastanza emotivamente dannoso e, se lasciato incontrollato, può devastare la tua relazione e il tuo benessere. L’accettazione dello status quo non dovrebbe quindi essere un’opzione.

“È importante essere fermi sul confine del comportamento e della comunicazione che sei disposto ad accettare e chiarire cosa accadrà se il tuo partner non è disposto a modificare il proprio comportamento”, afferma Whitaker.

Potresti anche scavare:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *